DELEGATI PROVINCIALI FMI: I NOMI E LA LETTERA DI TURI LEONARDI POST NOMINA

DELEGATI PROVINCIALI FMI: I NOMI E LA LETTERA DI TURI LEONARDI POST NOMINA

Sembra proprio che ci siamo, la “macchina” federale regionale ha quasi terminato di costituire la squadra che per il prossimo quadriennio “governerà” l’Isola

Marianna Mazzola
Marianna Mazzola

sportiva. Dopo il cambio della guardia tra Salvo Musco Iona e Francesco Mezzasalma, con quest’ultimo eletto Presidente, è giunto il momento per le Delegazioni Provinciali. Non viè ancora stata nessuna comunicazione ufficiale, segno che ancora si attendono le opportune ratifiche, ma sembrerebbe che sui nomi si sia trovato l’accordo. La più eclatante, la nomina di Marianna Mazzola alla carica di Delegato Provinciale di Palermo. Marianna, che sostituisce nel ruolo Eros Lodato, cui vanno i ringraziamenti per il lavoro sinora svolto, è una ragazza capace, determinata, ma soprattutto nutre come noi una passione notevole per il motociclismo. Di eclatante, ovviamente, vi è la nomina di un rappresentante del gentil sesso, segno che il Co.Re. in piccolo ha sposato le politiche del Governo ,dove molte cariche istituzionali sono state assegnate a gentili signore. Marianna Mazzola ha dimostrato negli ultimi anni buone capacità organizzative. “Forgiata”  nel motard, Le tocca un compito non certo facile, in settori magari in cui necessita un certo periodo di rodaggio ed esperienza, ma non dubitiamo che riuscirà a cavarsela egregiamente. Altre nomine “particolari”, a Catania sembra

Angelo Di Nolfo
Angelo Di Nolfo

che il ruolo verà rivestito da Turi Leonardi. Su Turi, ben poco da dire, uomo di grande esperienza fuoristradistica e carisma, quasi un successo annunciato. Altra novità, la Delegazione di Agrigento finalmente avrà un suo esponente, Mauro Palilla, originario di Canicattì; Mauro è un appassionato motociclista. Siracusa invece vede al ruolo Giancarlo Vinci, mentre su Enna sembra ormai certa la riconferma di Angelo Di Nolfo, diventato ormai una figura  con  incarico”permanente” in Autodromo a Racalmuto. Non abbiamo ancora indiscrezioni su Messina, Ragusa, Caltanissetta e Trapani, ma riteniamo che ormai manchi veramente poco al completamento dell’organico. Ai nuovi delegati entranti, e ai vecchi confermati, gli auguri di buon lavoro dallo Staff de LaSiciliaInMoto.it  .

———————————————————————————–

Aggiornamento del 24 aprile ore  20:40

Riceviamo e pubblichiamo con piacere una lettera aperta di Turi Leonardi al Presidente del Co.Re. Sicilia ed ai motociclisti tutti.

LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DEL CO.RE. FMI SICILIA A TUTTI GLI AMICI MOTOCICLISTI DI OGNI DISCIPLINA SPORTIVA E A TUTTI I MOTO CLUB DELLA PROVINCIA DI CATANIA.

DA PARTE DEL DELEGATO PROVINCIALE FMI CATANIA, SALVATORE LEONARDI.

Per incominciare, vorrei ringraziare il Presidente del CO.RE. Sicilia Dottor Francesco Mezzasalma per la fiducia posta alla mia persona proponendomi come delegato FMI per la provincia di Catania, proposta accettata dagli alti vertici Federali di Roma ai quali porgo i miei ringraziamenti.
Dopo anni di militanza nella FMI prima come semplice pilota di Rally, poi come pilota di Enduro; fondatore, Presidente e Direttore Sportivo del Motoclub Aiello ; Organizzatore di circa trentuno gare tra provinciali, regionali, nazionali ed europee, e di quaranta manifestazioni turistico-sportive non competitive; nonché Direttore di percorso negli ultimi cinque anni in trentacinque gare di Campionato Regionale Enduro con delega dell’ex Presidente del CO.RE. Salvo Musco Iona, che ringrazio per questa sua scelta e che credo di non aver mai deluso, è evidente a tutti infatti che il livello organizzativo e qualitativo delle gare di enduro si sia alzato notevolmente, ma cosa più importante, si è puntato tantissimo alla sicurezza dei piloti; da quest’ anno Presidente di giuria nello stesso Campionato Enduro, ed è mia intenzione continuare ad esserlo finché il presidente del CO.RE. lo riterrà utile ed opportuno; con un totale quindi di trent’ anni di presenza frequente fatta nel campo,mi sento ora onorato di svolgere l’incarico di Delegato Provinciale.
Farò tesoro della mia esperienza organizzativa, mettendomi a disposizione della FMI Nazionale e Siciliana, e di tutti i Moto Club della provincia di Catania, affinché io possa, insieme a loro, divulgare il più possibile tutte le discipline sportive motociclistiche; e incentivare le manifestazioni sportive competitive e turistiche nella nostra provincia, con un attenzione particolare per il settore giovanile, coinvolgendo in quest’ultimo progetto tutta la potenzialità umana e meccanica che deriva dalla FMI, e le sue strutture disponibili, come campi da cross ed eventuali corsi di formazione per l’ avviamento allo sport.
Vorrei rivolgermi a tutti i Presidenti dei Moto Club della provincia di Catania, mettendoli a conoscenza della mia totale disponibilità, e stimolando la loro partecipazione a tutte le eventuali riunioni con progetti sportivi comuni che il sottoscritto intende attuare nel corso degli anni a venire, con un fine unico: “la crescita dello sport motociclistico”. L ‘unione tra Moto Club assicura risultati che rimanendo nel singolo nessuno riuscirebbe ad ottenere, risultati che porteranno prestigio organizzativo e sviluppo sportivo/turistico/economico alla nostra provincia e a tutta la FMI, puntando principalmente ad avvicinare i giovani al mondo delle due ruote.
Per finire vorrei ringraziare ancora, questa volta come amico, Francesco Mezzasalma; dal 2003 ad oggi siamo riusciti insieme a migliorare il modo di organizzare con la nostra assidua presenza nel settore enduro, lui come presidente di giuria, io come direttore di percorso.
Sono certo, e di questo ne riconosco la mia presunzione, che sarò degno dell’ incarico che mi è stato affidato. La mia presenza nel mondo delle due ruote sarà sempre più costante e sempre più vivo l’intento di portare avanti lo SPORT MOTOCICLISTICO in tutte le sue discipline.


Acireale, lì 24/04/2009


Il delegato Provinciale FMI
Di Catania
Salvatore Leonardi

Condividi con i tuoi amici

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.