MOTOGP: Lorenzo “out” in Germania, ancora una caduta, e ancora un miracolo?

Il pilota majorchino è caduto sbattendo violentemente la spalla che era stata operata la volta scorsa, provocando lo spostamento della placca di metallo.Lorenzo è ritornato a casa a Barcellona per sottoporsi ad intervento chirurgico e rimettere la placca a posto.

MOTOGP: Lorenzo “out” in Germania, ancora una caduta, e ancora un miracolo?

Il pilota majorchino è caduto sbattendo violentemente la spalla che era stata operata la volta scorsa, provocando lo spostamento della placca di metallo.Lorenzo è ritornato a casa a Barcellona per sottoporsi ad intervento chirurgico e rimettere la palcca a posto. Aveva i migliori tempi, stamattina, Jorge Lorenzo, sull’impegnativo circuito del Sachsenring quando è incorso, nelle “libere” del pomeriggio in un high-side, cadendo rovinosamente a terra sulla spalla “incriminata”, quella per intenderci fratturata ad Assen. Così, Botta su botta, la piastra di metallo inseritagli alla clavicola è rimasta danneggiata, da quì la decisione del pilota spagnolo di ritornare a casa e risistemarsi. Sembra quasi di rivedere un film già visto, anche se stavolta  Lorenzo sembra assolutmanete determinato a saltare il GP di Germania per rimettersi in sesto “”Ho deciso di tornare a casa e recuperare dopo l’incidente di oggi al Sachsenring, -ha dichiarato Lorenzo-. Preferisco concentrarmi sull’intervento necessario per fissare la piastra che purtroppo è stato piegata durante l’incidente. Cercherò di recuperare e tornare al più presto possibile. “ Valentino Rossi invece ha girato la mattina sui tempi dei primi, mentre al pomeriggio si è concentrato con la sua squadra al fine di trovare i migliori settaggi per la sua YZR-M1, anche in virtù delle variazioni di temperatura della pista, chiudendo quarto la sessione di prove libere. “Alla fineha dichiarato Rossi nel pomeriggio-  è  stata una giornata positiva per noi, le prove non sono andate male. Il nostro ritmo e il tempo sul giro era buono e non siamo così lontani dai primi. Questo pomeriggio abbiamo avuto qualche difficoltà quando abbiamo provato alcune cose diverse sulla moto, la gomma anteriore più dura e alcune impostazioni diverse. Sembra che quando la pista ha più di temperatura ci sia qualche problema, soprattutto dopo alcuni giri, la moto diventa più difficile da guidare al limite. Dobbiamo lavorare sulla impostazione per migliorare il passo. Comunque non siamo così lontani. Cinque o sei piloti hanno un buon passo, quindi sarà interessante domani. “

Condividi con i tuoi amici

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.