Disastro Assen per Lorenzo: clavicola fratturata, il maiorchino è “out”, Rossi sembra migliorare i tempi

Disastro Assen per Lorenzo: clavicola fratturata, il maiorchino è “out”, Rossi sembra migliorare i tempi

Nonostante sia stato il pilota più veloce nella prima giornata di prove libere di oggi, il TT Assen ha dimostrato ancora una volta di non portar fortuna per il terzo anno consecutivo al Campione del Mondo Jorge Lorenzo. Il maiorchino aveva dominato la sessione asciutta di mattina e aveva mostrato un ritmo impressionante, poi la sessione bagnata del pomeriggio lo ha visto protagonista di una disastrosa caduta nel  lato alto, nella parte più veloce del circuito.

La prima diagnosi è una frattura della clavicola sinistra che richiederà un intervento chirurgico. Di conseguenza Jorge Lorenzo non potrà prendere parte al   Gran Premio  olandese in programma  Sabato.

Dr. Xavier Mir ( staff medico MotoGP) “Jorge ha riportato un forte trauma inerziale,  l’esame neurologico comunque è ok . Ci trasferiamo ad Assen per completare le indagini diagnostiche di  testa e del torace  e anche una esplorazione addominale. La nostra prima diagnosi  ha rivelato che esiste una frattura  della clavicola sinistra con un leggero spostamento che necessita di un intervento chirurgico. Questa lesione è in background mentre noi escludiamo qualsiasi altra lesione grave che potrebbe manifestarsi entro 24 ore. Questo tipo di impatti a più di 200 chilometri all’ora richiedono  un certo tempo per il corpo per recuperare, in modo da essere certi di scongiurare eventuali ulteriori lesioni importanti . In linea di massima già da domani potrà essere spostato e trasferito,  ed entro 48 ore sarà operabile “.

Fiducia del compagno di squadra Valentino Rossi in un  migliore set up della YZR-M1 dopo il recente test  spagnolo:  il campione di Tavullia ha  tenuto un ritmo competitivo sia nella sessione asciutta mattina che nel pomeriggio su fondo  bagnato. Rossi ha quarto in mattinata, 0,6 secondi dal primo in condizioni di asciutto, poi è salito al secondo posto con pista bagnata, a soli 0,25 secondi dal leader temporaneo Marc Marquez.

 

Ecco la griglia dei tempi relativi alla  prima giornata di prove libere

1. Jorge Lorenzo (SPA) Yamaha Factory Racing 1’35.263
2. Cal Crutchlow (GBR) Monster Yamaha Tech3 1’35.613
3. Marc Marquez (SPA) Repsol Honda Team 1’35.883
4. Valentino Rossi (ITA) Yamaha Factory Racing 1’35.958
5. Dani Pedrosa (SPA) Repsol Honda Team 1’36.034
6. Aleix Espargaro (SPA) Power Electronics Aspar 1’36.430
7. Stefan Bradl (GER) LCR Honda MotoGP 1’36.559
8. Alvaro Bautista (SPA) Go&Fun Honda Gresini 1’36.763
9. Michele Pirro (ITA) Ignite Pramac Racing 1’36.910
10. Bradley Smith (GBR) Monster Yamaha Tech3 1’37.002
11. Andrea Dovizioso (ITA) Ducati Team 1’37.041
12. Nicky Hayden (USA) Ducati Team 1’37.153
13. Karel Abraham (CZE) Cardion AB Motoracing 1’37.346
14. Hector Barbera (SPA) Avintia Blusens 1’37.456
15. Randy De Puniet (FRA) Suzuki Test Team 1’37.489
16. Andrea Iannone (ITA) Pramac Racing Team 1’37.538
17. Danilo Petrucci (ITA) Came Iodaracing Project 1’37.654
18. Yonny Hernandez (COL) Paul Bird Motorsport 1’37.917
19. Colin Edwards (USA) NGM Mobile Forward Racing 1’38.147
20. Claudio Corti (ITA) NGM Mobile Forward Racing 1’38.334
21. Michael Laverty (GBR) Paul Bird Motorsport 1’38.874
22. Bryan Staring (AUS) Go&Fun Honda Gresini 1’39.708
23. Ivan Silva (SPA) Avintia Racing 1’39.950
24. Lukas Pesek (CZE) Came IodaRacing Project 1’41.692

Condividi con i tuoi amici

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.