Davide Cutuli “assoluto” a Montalbano

Davide Cutuli “assoluto” a Montalbano

Chi dice enduro, dice quantomeno molto spesso – Montalbano.Sarà perché nella storica cittadina montana, la grande attività del moto club  M.G.Montalbano trainato dal simpaticissimo Pippo Romano e dai suoi appassionati fedelissimi non hanno mai deluso le aspettative di quanti hanno voluto onorare  i loro impegni agonistici, dai più semplici a quelle di maggior prestigio,  che per un verso o per un’altro hanno contribuito a far maturare definitivamente alcuni talenti del comparto, oltre che estendere fortemente la popolarità dell’enduro in terra peloritana.

Alessandro Talamo (foto Scarpitta)

Alessandro Talamo (foto Scarpitta)

Dal 2008, anno in cui è nato, il sodalizio montalbanese, nella comunità a mille metri sul livello del mare, è stato sempre presente sul “palcoscenico regionale”, complici soprattutto i suoi territori, germoglio prezioso e  “pedane” privilegiate della specialità, che nonostante la crisi che stà investendo il settore, riescono sempre a richiamare un gran numero di appassionati.Questa quarta prova di campionato, portata a termine (come tutte le altre)  in maniera egregia, inizialmente era prevista come gara di “provinciale” per Messina, ma che a causa del forfait del club panormita, su richiesta del Co-Re Sicilia e accettata dal moto club Montalbano è stata trasformata in regionale, valida anche per il Trofeo Regolarità e per l’enduro provinciale per le province di Messina, Siracusa e Catania.Diretta da Daniela Bucalo con partenza alle 8,30 dalla piazzetta del paese, tre i giri in programma di due ore ciascuno, con due prove speciali, un cross test di tre chilometri in località Fontanafredda e un enduro test di sei in zona Zittà.Onorato da una prestazione di alto livello, “el torito” ovvero  Davide Cutuli ha svettato la classifica assoluta e la sua classe la “E3”, onorando ancora una volta la sua società sportiva, il “Sicilia Racing”.Secondo miglior tempo assoluto per Alessandro Talamo, del “Bikers Palermo” e primo della sua categoria la “E2”.La manciata di secondi che lo separano dal battistrada di Acireale, la dicono lunga sulle potenzialità del palermitano.

Alfio Bruno (foto Scarpitta)

Domenico Ricchiari del “Motomondo Fathers & Sons” in forze al “Dream Team”, specialista affermato e di pregio, guadagna la “E1”, ma non riesce ad andare oltre il quinto tempo nella generale.Alfio Bruno, “Nicolosi Etna” totalizza un rotondo primo posto nella “E1 over 23”, così come Riccardo Raniolo “Hobby Motor Ragusa” per la “E2 over 23” e Mauro Palilla,  del “moto club Canicattì”, che si colloca davanti alla “E3 over 23”.Marcello Nicolosi, “moto club Palermo”, ha rappresentato il vertice nella “Expert”, mentre nella sfida tra gli “Under 23, a  svettare è stato l’emergente e alquanto strepitoso  Ivan Coniglio, “Sicilia Racing”.Pregevole risultato nelle classi territoriali per Davide Raciti “Dello Stretto” e Domenico De Pasquale “Smesal Bike”, che vincono rispettivamente la “TE1” e la “TE2”. Tra i veteran al vertice della graduatoria si piazzano Giuseppe Castelli del “Regolarità 70” e tra gli “ultra veteran”, Gaetano De Grandi, “Nicolosi Etna”.Solo tre le moto al via per la classe “epoca”, dove Salvatore Gurrieri “Team Leonardi” svetta la “D2” e Marco Pagnano “Nicolosi Etna”, la “V2”.Tra le squadre a confronto, emozioni per l’Hobby Motor Ragusa, seguito dal moto club Dello Stretto e dal Palermo.

LE CLASSIFICHE COMPLETE

[iframe width="100%" height="780" src="http://docs.google.com/viewer?url=www.lasiciliainmoto.com/classifiche/2013/montalbano_enduro_fmi.pdf&embedded=true"]

Condividi con i tuoi amici

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.