Bentornate, “ottavo di litro”! al debutto in pista il Sicily Open di Uisp schiera ben dodici 125

Debutta positivamente il Trofeo Pista della Uisp, che vede impegnati insieme supermoto, scooters e un interessante "ripescaggio" della classe 125 . E' quest'ultima una "classe" accantonata, almeno nelle ultime edizioni, dal Regionale velocità Fmi, nonostante, nelle sue presenze, schierasse griglia nutrita e piloti agguerriti, che divertivano non poco con le loro battaglie "spalla a spalla", motivate dal'avere, praticamente,dei mezzi equivalenti nelle prestazioni. Peraltro, le cilindrate "minori" sono decisamente formative e consentono l'approccio alla pista ai ragazzini, alcuni di loro, grazie a questa "palestra", divenuti "terribili", come Fazzina e Marcantonio.

Bentornate, “ottavo di litro”! al debutto in pista il Sicily Open di Uisp schiera ben dodici 125

I presupposti per una buona riuscita della manifestazione c’erano tutti: a organizzare una “rodata” compagine, il motoclub Nonsolomotard, i cui membri portano nelle due ruote anche una robusta esperienza accumulata nelle “quattro”, come pista l’Impianto di Gela, buon circuito che ben si presta per le competizioni di piccolo e medio “cabotaggio” ma che sarebbe interessante vedere al’opera anche con qualche cilindrata “superiore” (non necessariamente una Open, basterebbe anche un Trofeo Ninja Kawasaki 300…).

Meteo a favore, direzione gara affidata a Ignazio Gueli, e, zucchero non guasta bevanda, una serie di “consiglieri” di qualità per aiutare il sodalizio organizzatore ad affinare le spigolature sempre presenti in occasione di manifestazioni regionali, figlie esclusivamente della passione di pochi.

“Debutto” di Continental, il marchio la cui promozione è affidata in terra di Sicilia al duo Bellinghieri-Manara, che “gomma” una serie di moto da enduro arruolate in una speciale categoria promozionale, la Supermoto Enduro, ovvero le classiche moto da fuoristrada cui vengono sostituite le gomme tassellate con delle coperture lisce, più adatte allo sliding tipico del motard.

Formula classica quella utilizzata, con il sabato la pista a disposizione per prove libere e messe a punto e le gare vere e proprie di domenica, precedute, ovviamente, dalle “libere” ufficiali e dalle sessioni di qualifica.

54 in tutto i piloti transitati al traguardo: la Scooter Expert và a Domenico Passanisi pilota che quest’anno oltre a fare il SOT gareggia nel campionato Italiano Stage6 supportato per la parte tecnica da Alby Racing, nella amatori in gara 1 un incidente vede coinvolti Carmelo Comis e Salvo Girasa, per entrambi interviene l’assistenza sanitaria di pista e vengono trasportati per i controlli di rito all’ Ospedale di Gela, ma per fortuna niente di grave, per loro qualche contusione e un dito rotto, a tarda sera per la premiazione sono già nel paddock doloranti, ma, nonostante tutto, sorridenti.
Nella Rookie vince Gaetano Caltagirone del Team Biolla di Trapani.

La Supermoto S1 e S2 da spettacolo: ben 12 piloti al nastro di partenza, nelle retrovie si assiste ad un alternarsi di posizioni mentre la testa della gara e sempre dominata in solitario da Giorgio Puglisi,vincitore in S1 di entrambe le gare mentre nella S2 il successo và a Raffaele Bruno.

Sm Enduro, la classe che non c’era e che diverte: in gara 1 Cutuli domina la gara sin dal primo giro, seguito da un giovanissimo Francesco Lagana’ che non si lascia intimorire da Davide e lo insegue per tutta la gara con la sua 250 2T, in costante derapata, mentre per la terza posizione il sempreverde e pluridecorato Massimo Cardi’ con una piccola 150 2T lotta con Santo Lagana’ che alla fine ha la meglio e fà suo il terzo gradino del podio. Ia gara 2 dopo il 3° giro Cutuli “perde” il freno anteriore ed è costretto a cedere il passo a Santo Lagana’: ciononostante Davide senza freno affronta il resto della gara arrivando 2° e risultando vincitore di giornata, per somma punti, e portando a casa la prima prova della categoria “sperimentale”.

La classe Amatori vede trionfare sia in Gara 1 che in Gara 2 dario Lucchini seguito da Mimmo Ippolito e da Giuliano D’Angelo quindi il podio è quello delineato dalle due gare “fotocopia”.

Nella 125 Sp un funambolico ed inaspettato Iovino Fabio domina entrambe le manche regolando sia in gara 1 che in gara 2 un sempre verde e coriaceo Domenico Barone classe ’55. Bravo Filippo Imbusta in grado di concretizzare e portare a casa due ottimi terzi posti battagliando con il uno “storico” campione siciliano che risponde al nome di Emanuel Papale. Delude le aspettative Emanuele Marcantonio partito in seconda posizione: in gara 1 è autore di un compromettente fuori pista e in gara 2 noie tecniche lo costringono ad alzare bandiera bianca. Non meno avvincenti i duelli nelle retrovie tra gli amatori con Scaccianoce, Porto e Strano ai ferri corti nelle fasi finali di gara 2.

(foto: Mario Perrucca per nonsolomotard)

I nostri errori: nella precedente stesura dell’articolo era stato indicato erroneamente come direttore di gara Dario Mangiameli, ruolo invece rivestito per l’occasione da Ignazio Gueli.Ce ne scusiamo con entrambi, il primo per averlo erroneamente indicato, e il secondo per avergli temporaneamente levato giusti meriti e riconoscimento.

LE CLASSIFICHE FINALI

[iframe width="100%" height="780" src="http://docs.google.com/viewer?url=www.lasiciliainmoto.com/classifiche/2013/uisp1_supermoto_gela_2013.pdf&embedded=true"]

Condividi con i tuoi amici

8 Risposte a "Bentornate, “ottavo di litro”! al debutto in pista il Sicily Open di Uisp schiera ben dodici 125"

  1. Jaxon  7 maggio 2016 a 03:14

    Deadly accurate answer. You’ve hit the bulysele!

  2. http://www.houseisinthebag.com/  14 giugno 2016 a 17:13

    Lepo in točno tako je. Jezus nam je dal zgled kako bi morali živeti. Si predstavljate, da si pribit na križu, pa te bolj skrbi, kaj bo s tvojo materjo kot pa zase. Ravno to je on storil, pa še mnogo podobnih zadev. In tako bi morali živeti. Ljubi svojega bližnjega, kakor samega sebe!Molitev = RešitevAlpe

  3. http://www.bbdi.net/  20 giugno 2016 a 03:24

    Um, never! I love your site. I just discovered it this past year, and it’s a daily read. A few years ago, I fell for The Hunger Games. Now I’m in school to be a high school teacher, and fell more in love with YA books when I took a literacy class a while back. I’m….obsessed now!Currently, trying to get into The Knife of Never Letting Go by Patrick Ness. I know they are a big hit on your blog, but I’m still trying to figure out Prentisstown and the Spackles.

  4. http://w3conf.net/sina.com.tw  8 settembre 2016 a 01:51

    Roselille har utolig mye fint;) Flotte blider fra deg, stemningsfulle og fine. Flott den fletten til jenta di, nydelig.Godt nytt år til deg og dine

  5. haftpflichtversicherung gunstig  5 novembre 2016 a 06:54

    Oh Biz, OUCH! I had no idea cleaning products would leave that kind of a mark, but then, I guess I don’t deliberately try to put them on my skin. Of course now you’ve got me wondering what would take tar off…not that I ever plan on needing to, but you never know, right?Bartles and James – now that is a drink I haven’t thought about in forever. They were good, and I loved the commercials. Anything with a grapefruit base is so refreshing – nice idea!Glad you got some Hannah time!

  6. kredit vergleich mit schlussrate  27 gennaio 2017 a 10:21

    Cool! That’s a clever way of looking at it!

  7. http://www./  30 gennaio 2017 a 06:40

    Your’s is the intelligent approach to this issue.

  8. immobilienkredit berechnen vergleich  8 febbraio 2017 a 17:12

    Thanks for your entire effort on this website. My mom enjoys conducting investigation and it is obvious why. A lot of people know all of the compelling form you present useful guides via your web blog and even welcome contribution from other people about this topic then my princess is always becoming educated a great deal. Have fun with the remaining portion of the new year. You are carrying out a good job.

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.