I siciliani in gara oltrestretto: Coniglio e Riccobono i migliori

I siciliani in gara oltrestretto: Coniglio e Riccobono i migliori

Giornata  impegnativa oggi per i team siciliani andati a correre oltrestretto. Due le prove nazionali in contemporanea, il “debutto” dell’Italiano under e l’apertura del Trofeo Testori, “ospitato” all’interno del Campionato Regolarità Gr.5

Nell’italiano Under, ospitato a Donoratico in provincia di Livorno, unico team coerente con gli obiettivi che si è sempre dato, il Sicilia Racing ha impegnato i suoi piloti raggiungendo, analizzando le singole prestazioni di classe, un lusinghiero secondo posto nella 50 grazie alla prestazione di Ivan Coniglio, mentre Conigliaro risulta tra i ritirati. Gaetano Di Pace non riesce ad andare oltre la quattordicesima posizione nella sual classe, la E14TU; Gaetano sarebbe potuto anche stare un paio di posizioni più in alto, ma i minuti di penalità accumulati lo hanno relegato nelle posizioni basse di classifica. Meglio di Di Pace ha fatto il siciliano in trasferta per motivi di studio Maurizio Occhipinti, in forze al motoclub L’Aquila99: per lui una undicesima posizione, aggravata peraltro da un minuto di penalità.Giornata da dimenticare per Salvo Giammona, che le classifiche ufficiali ci indicano costretto al ritiro prima della terza prova in linea.

Ci ha creduto sino all’ultimo Alessandro Talamo: mentre la leadership di Guido Conforti, nella sua classe la E2U, non è mai stata in discussione, in virtù di un quasi “filotto” di vittorie nelle prove speciali, per Alessandro il secondo gradino del podio è stato praticamente suo sino a due prove speciali dalla fine, ma le performances espresse nella parte finale di gara dal forte pilota palermitano non sono bastate per fermare la rimonta di Luigi Maule; per Alessandro Talamo resta comunque un debutto di alto livello in quello che è ormai il campionato più competititivo dell’Italia tassellata.

In termini di classifica “assoluta” la Sicilia resta però ancora ben lontana dalle posizioni di testa, dove a imporsi sono stati due portacolori del m.c. Sebino, Gianluca Martini e Roberto Rota, giunti nell’ordine, davanti un sorprendente Andrea Belotti, del Trial David Fornaroli. per vedere il nome di un siciliano bisogna scorrere l’assoluta sino alla 33esima posizione, occupata peraltro da Alessandro Talamo, quindi milgior risultato dei siciliani in trasferta all’Under 23.

Cambiamo location e spostiamoci ad Arma di Taggia, in provincia di Imperia, dove ha avuto luogo la prima prova del Campionato Italiano Gruppo 5, al cui interno viene ospitato il Trofeo Testori, dedicato alle moto moderne. Due i siciliani in gara, e la performance migliora al primo round di campionato la fà registrare Giorgio Riccobono. Il portacolori del Team Motomondo Fathers & Sons porta a casa un’ ottimo secondo posto di classe, dietro a Rivoltella, ed un ancor migliore secondo piazzamento nella classifica assoluta. Bene anche Giuliano Giambruno, che con la nuova “casacca” del Regolarità 70 porta a casa il terzo posto di classe, dietro a Riccobono, e la quinta piazza assoluta.

Condividi con i tuoi amici

I commenti sono chiusi