Cairoli secondo in Qatar, prolunga di tre anni il contratto con Ktm

Cairoli secondo in Qatar, prolunga di tre anni il contratto con Ktm

20130303-103238.jpg
Nella notte di Losail, prima prova del mondiale MX1, Tony Cairoli firma per tre anni con Ktm, andando cosi a dare continuità un sodalizio imbattibile fruttato tre titoli mondiali con il mrchio austriaco e sei mondiali vinti con il team De Carli, che rimarrà al fianco del campionissimo. Dopo la firma del contratto, Tony è sceso in pista. Ha ottenuto il terzo posto nella prima manche? e una vittoria magistrale nella Superfinale.
La prima del mondiale cross in notturna, che ha regalato un sabato sera spettacolare, nella prima manche ha visto la KTM numero 222 del team Red Bull Factory rimontare dale retrovie al terzo psoto.
Inizio manche tribolato per Tony che si ritrova imbottigliato alla prima curva. Inizia la rimonta che lo porta prima all’ottavo posto,poi nel corso dei giri fino al quarto posto senza . Nelle ultime fasi di gara, Tony, guida al massimo e si avvicina al podio. A due giri dalla fine mette nel mirino Bobryshev e lo passa andando cosi a conquistare il terzo posto, in scia a De Dycker secondo, preceduto da Desalle, vincitore di manche.?
Al via della Superfinale, novità per il mondiale cross (al via i migliori di MX1 e MX2) TC222 è scattato bene dl cancello, terzo, a 25 minuti dalla fine ha rotto gli indugi con un sorpasso da manual su Desalle ha preso la leadership della gara. Una volta al commando, Cairoli, ha accumulato margine andando così a conquistare la prima vittoria di manche della stagione

Tony Cairoli:” Ci tenevo a proseguire la collaborazione con KTM e sono molto soddisfatto della firma sul contratto. Rimarrò dunque sulla mia KTM insieme al team De Carli con il quale sono in sintonia perfetta da quando ho iniziato a correre.
Bella la prima gara in notturna, peccato non sia riuscito a vincere la prima gara della stagione, sarà per la prossima. Nella prima manche non sono partito benissimo e dunque ho dovuto rimontare. Nei primi giri ho pensato a non commettere errori e a prendere feeling con il tracciato. Poi nel finale ho ripreso i primi grazie a un buon ritmo. Ho finito terzo e va bene così.
Nella Superfinale, sono partito bene e una volta passato Desalle sono riuscito a staccarlo e vincere la gara e la prima finale della stagione. Alla fine il secondo posto assoluto va bene. L’importante era ottenere punti e non fare errori in questa prima gara e ci sono riuscito, nonostante non sia ancora in piena forma.”

GP Qatar, circuito di Losail:
1. manche MX1: 1. Desalle (Suzuki ) 21 giri in 40’02”285; 2. Dycker (Ktm) a 8”309; 3. Cairoli (Ktm) a 9”774 4. Paulin (Kawasaki) a 11”672; 5. Bobryshev (Honda) a 13”348.

Superfinale /2 manche MX1): 1. Cairoli 21 giri in 39’55”020; 2. Desalle (Suzuki) a 7”472; 3. Paulin (Kawasaki) a 9”834; 4. Bobryshev (Honda) a 11”515; 5. Searle (Kawasaki) a 11”809

GP: 1. Desalle 47; 2. Cairoli 45; 3. Paulin 38
Nel mondiale: 1. Desalle 47; 2. Cairoli 45; 3. Paulin 38.

Condividi con i tuoi amici

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.