SBK Round 1: Laverty e l’Aprilia vincono non fanno rimpiangere Biaggi

La Casa di Noale dimostra di avere ben capito il "meccanismo" SBK e inizia subito con il piede giusto, dominando appieno la gara di Philip Island

SBK Round 1: Laverty e l’Aprilia vincono non fanno rimpiangere Biaggi

Ricomincia il campionato più atteso dagli appassionati, per la coinvolgente sportività e per il vecchio spirito da “duellanti” che incarna ancora, rispetto alla più monotona MotoGP, ed è ancora Aprilia a condurre i giochi. In gara 1, sul bel circuito di Philip Island, addirittura ben tre Aprilia hanno monopolizzato il podio, con Sylvain Guintoli sul gradino più alto del podio, davanti all’altro “ufficiale” Eugene Laverty e ad uno strepitoso Michel Fabrizio, a sua volta sull’Aprilia del team satellite Red Devils di Roma.

Fuori dai giochi, al tredicicesimo giro, due dei potenziali protagonisti della vigilia, Carlos Checa e Marco Melandri: il primo arriva lungo in curva 4 e porta con sè nella caduta lo sfortunato Melandri.

In gara due, Laverty duella con il compagno Guintoli, ma grazie ad una condotta di gara ineccepibile vince  e grazie alla posizione più alta del podio guida adesso la classifica generale del Mondiale Sbk, a pari merito con il compagno di squadra Guitnoli, giunto secondo. Buona la seconda frazione di Gara di Melandri: il ravennate giunge terzo e và così a podio meritatamente.

Il prossimo appuntamento con la SuperBike è previsto il 14 aprile prossimo in Spagna, sul circuito di Aragon.

Condividi con i tuoi amici

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.