Oggi e domani Racalmuto ospita il quarto round del ” Trofeo del Mediterraneo”

Sabato 22 e domenica 23 settembre, sulla pista di Racalmuto Il Trofeo del Mediterraneo torna in Sicilia, per il 4° round Intenso programma, anche con Promo Race Cup e Twins Red Cup

Oggi e domani Racalmuto ospita il quarto round del ” Trofeo del Mediterraneo”

Torna in Sicilia il Trofeo del Mediterraneo per il quarto round dell’edizione 2012. Ad appena due settimane di distanza dalla gara di Vallelunga, il campionato promosso da Federmoto per consolidare l’attività al sud e in Sicilia fa infatti tappa sabato 22 e domenica 23 settembre all’Autodromo Valle dei Templi di Racalmuto (AG), già teatro della seconda prova.

Molto intenso il programma che, oltre alle classi 600, Open e Gruppi 3, 4 e 5 (questi ultimi per moto d’epoca) del Mediterraneo, prevede anche il ritorno in pista del Trofeo del Mediterraneo Junior, limitato alle tappe siciliane del campionato, a cui sono ammessi solo i neo-licenziati con sbarramento in base ai tempi sul giro.

In cartellone anche la 7.a ed ultima prova della Promo Race Cup ed il terzo appuntamento con la Promo Race Sicilia (valida anche per il campionato regionale) e con la Twins Red Cup, il challenge riservato ai bicilindrici.

In cabina di regia il Moto Club Sicilyonbike di Mascalucia (CT) a cui è affidata non solo la segreteria operativa del Trofeo del Mediterraneo ma anche del campionato siciliano.

In totale per domenica sono previste 12 partenze, dalle 9.00 alle 17.00, con una pausa intorno alle 13.00. Da notare che le moto d’epoca del Gruppi 4 e 5 scenderanno due volte in pista per altrettante manche, di cui una valida per il Trofeo FMI di categoria. Le griglie di partenza si definiranno al termine delle qualificazioni che occuperanno l’intera giornata di sabato 22. Come avviene normalmente a Racalmuto, per il pubblico è previsto l’ingresso libero per l’intero week end.

Per quanto riguarda la situazione di classifica, dopo Vallelunga il Trofeo del Mediterraneo si presenta sia nella 600 sia nella Open con due nuovi leader.

Nella cilindrata minore la regolarità di piazzamenti premia il napoletano Michele Manzo (Yamaha), unico pilota ad aver preso il via nelle tre prove precedenti. Ma la gara di Racalmuto potrebbe rilanciare le ambizioni di Nino Mancuso (Yamaha); il palermitano si è già imposto nella prova del 22 aprile e sulla pista di casa è praticamente imbattibile. I brevi distacchi che si riscontrano tra gli altri piloti di alta classifica potrebbero dare domenica sera un ulteriore nuovo assetto alla classifica.

Nella top class il leader è l’abruzzese Giacomo Cucci (BMW) che sente però scalpitare alle sue spalle il campione uscente Alfy Tricomi (Honda), sempre velocissimo sul tracciato casalingo, e il pugliese Cosimo Diviccaro (BMW), intenzionatissimo a riscattarsi dopo la sfortunata gara di Vallelunga che lo ha visto incolpevole protagonista di un incidente nel giro di ricognizione. Dunque anche nella Open situazione incerta ed apertissima ad ogni risultato.

Condividi con i tuoi amici

I commenti sono chiusi