Premiati i Campioni regionali Fmi 2011: il Sicilia Racing chiude l’anno agonistico con soddisfazione

Numeri generalmente in calo nelle varie specialità per la Fmi in Sicilia, cui fanno da contrasto i brillanti risultati ottenuti soprattutto oltrestretto dai piloti siciliani

Premiati i Campioni regionali Fmi 2011: il Sicilia Racing chiude l’anno agonistico con soddisfazione

Il gruppo di piloti del SiciliaRacing (foto Giulia Piacentini)

Mondello (Pa) ha recentemente ospitato la premiazione dei Campioni regionali siciliani Fmi (dove per il secondo anno consecutivo LaSiciliaInMoto non è stata invitata, ma sarà stata l’ennesima svista derivata da una lista piena di giornalisti del settore, e si sono dimenticati di noi…).

Il consuntivo regionale non può certo dirsi soddisfacente, con numeri in calo in quasi tutte le specialità, ad eccezione della velocità (dove però la gestione regionale entra molto poco) ,specialità che ancora una volta ha dimostrato grande vivacità grazie all’ottimo lavoro svolto dal gruppo Sicilyonbike coadiuvati dal “federale” Raffaele Lanza.

per il resto, il Regionale supermoto ha chiuso in anticipo per assenza di piloti, il regionale scooter che avrebbe dovuto vivere al traino della supermoto è stato assolutamente assente ( il Trofeo Malossi, che vive di vita propria, ha ormai monopolizzato il settore) e il cross è andato in caduta libera con una trentina di piloti al via nelle ultime prove.

L’enduro federale ha cercato di difendersi, e alla fine i numeri, ampliati nel finale di stagione dalla presenza anche del corposo plotone di “storiche”, sono stati mediamente soddisfacenti, ma ben lontani dagli oltre 150 iscritti registrati nel 2010 a Ragusa.

Bene invece l’impegno extra-regionale, culminata con l’organizzazione di una prova del Campionato del mondo Enduro, rivelatasi un vero successo per l’isola grazie soprattutto all’impegno del sodalizio organizzatore, il mc. Aiello di Turi Leonardi.

Ma se Sparta\Fmi piange, e ne ha ben motivo, il Sicilia Racing di suo ride, così come sorridono i suoi protagonisti. Per loro un buon bottino nel 2011, con il titolo regionale enduro di Domenico Ricchiari, la vittoria nel Trofeo nazionale I.Testori di Gaetano Di Pace, il terzo posto nell’enduro nazionale di Ivan Coniglio, un giovane di belle, e soprattuto buone speranze, e oltre ai successi collettivi del gruppo, tra cui citiamo il secondo posto al Trofeo delle Regioni di Minienduro dove i “bimbi” di Marco D’Arpa hanno fatto razzia di punti và ricordato il brillante anno di Edward Tringali.

Tringali ha collezionato due podi, entrambi sul terzo gradino, nelle prove di Mondiale in Italia e in Grecia, nella categoria Fim Youth dedicata ai giovani talenti, e in virtù dei prestigiosi piazzament ha chiuso la stagione Mondiale con un dodicesimo posto finale di classe.

Condividi con i tuoi amici

I commenti sono chiusi