The Road to “Trofeo delle Regioni Enduro 2011″: cercasi piloti.

The Road to  “Trofeo delle Regioni Enduro 2011″: cercasi piloti.

Sabato 20 agosto, nel bel pieno della stagione estiva, c’e’ chi non pensa al mare ma prova a costruire le basi per un successo collegiale: è di scena l’enduro, per l’esattezza in taglia “mini”, e tocca a Saverio Sciacca, Tecnico Federale Fmi, la difficile scelta dei pilotini che dovranno rappresentare la nostra isola il 23 ottobre in Abruzzo, per il consueto appuntamento in cui da tutte le parti d’Italia convergeranno piloti, grandi e piccoli, per conquistare il prestigios Trofeo Nazionale. L’operazione, coordinata dal Presidente Mezzasalma ,vede impegnati in prima persona i due tecnici federali, Tonino Abramo ( adulti) e Saverio Sciacca, ad identificare e selezionare quei giovani che dovranno portare con orgoglio il vessillo giallo-rosso con la trinacria. Sabato pomeriggio, in un appuntamento assolutamente informale, ma avvallato dal Co.Re che ovviamente mostra massima disponibilità in questi frangenti, Sciacca ha convocato una prima “rosa” di ragazzini, per un test conoscitivo, preceduto da un breve briefing.

Era presente la ” meglio gioventù”: Ivan Coniglio, Matteo Modica, Michael Faso, Andrea andronico, Giuseppe Mineo Grippi,Giuseppe Vitale,Andrea Conigliaro, Francesco Marchese e Andrea Adamo, talentuoso piccolo pilota “scoperto” ancora una volta dall’occhio tecnico di Marco d’Arpa, presente anche sabato, per seguire i promettenti ragazzini del sicilia Racing. Ospite d’eccezione la “femme terrible” Raissa Terranova, non più una ragazzina che pratica uno sport “da maschi”, ma ormai vera pilota tra piloti, in ottima posizione nazionale nel Campionato Italiano Mini.

Ivan Coniglio

Vestiti di tutto punto, incuranti dell’elevata temperatura, il gruppo di pilotini ha osservato le indicazioni del Tecnico Saverio Sciacca, aiutato per l’occasione dal “collega” Totò modica, cimentandosi in un fettucciatino ad hoc dove a titolo indicativo sono stati presi un pò di tempi.
A proposito del Trofeo delle Regioni, occorre dire che anche quest’anno il Co.Re. sembra contribuirà economicamente alla trasferta, così come fatto negli anni scorsi, compatibilmente con le risorse economiche in suo possesso.
Prossimo appuntamento di verifica per i pilotini è previsto al terzo Corso Federale di Minienduro, originariamente previsto per l’11 settembre ma spostato in quanto a causa di vaire concomitante il Co.Re. ha dovuto riassegnare delle date per il Regionale Enduro, e in quella data si correrà a Nicosia.

Condividi con i tuoi amici

3 Risposte a "The Road to “Trofeo delle Regioni Enduro 2011″: cercasi piloti."

  1. Sicilia Racing Team  21 agosto 2011 a 11:12

    Caro direttore,

    ci fà piacere che ritorni ad interessarsi dell’attività
    regionale.

    Saluti
    Marco D’Arpa

  2. Piero Cataldo  4 settembre 2011 a 21:38

    Caro Direttore, il trofeo delle regioni e’ una gara di enduro, allora cosa ci fanno i crossisti in questa selezione? I pilotini dell’ enduro sono i migliori che ci sono in Sicilia ( Ivan,Giuseppe, Andrea, Matteo, Francesco) non capisco perche’ convocare quelli del cross, anche loro molto forti.
    Perche’ non convocare tutti gli enduristi anche quelli meno bravi, solo per stimolarli a fare meglio?
    Ci vediamo a Nicosia
    Con affetto Piero Cataldo

  3. Direttore  5 settembre 2011 a 13:53

    Buongiorno Piero,
    in realtà la “strada” ai crossisti nell’enduro ha blasone di livello, basti ricordare la partecipazione alla 6 giorni di enduro, dove solitamente un crossista il selezionatore lo vuole, e se lo porta ( si vociferò anche di Cairoli, pensa un pò…).
    Quella da noi pubblicata è stata una pre-conoscitiva ufficiosa, adesso è previsto un corso dedicato, e lì il selezionatore potrà avere ulteriori spunti, e lo stesso varrà per la prossima di enduro, dove credo ci saranno “occhi” attenti puntati sui mini-enduristi.
    La gratificazione, proveniente dalla partecipazione e dalla vittoria, è denominatore comune ma entrambe le variabili fanno comunque parte della competizione, non sarà facile riuscire a indicare dei nomi che possaro “rispondere” alle due variabili della gratificazione. Compito reso ancor più arduo dal fatto che in Sicilia di piloti “aventi diritto” ce ne sono più dei posti disponibili, grazie al buon lavoro svolto dalla Federazione, e non solo, anche da chi, sui piccoli, ci ha sempre creduto.
    Le scelte, indubbiamente, genereranno gioia e scontento, e questo sarà indiscutibile.
    Stà a noi fare comprendere agli “scontenti” che, in fondo, è solo sport, e che i valori che lo stesso trasmette per la vita futura, vanno ben oltre ald una partecipazione a qualsivoglia Torneo.
    E su quest’ultimo punto sò perfettamernte che Tu sei d’accordo con me.
    Cordialmente

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.