MX1 PORTOGALLO: VINCE DESALLE, CAIROLI SECONDO

MX1 PORTOGALLO: VINCE DESALLE, CAIROLI SECONDO

Un Desalle determinato vince entrambe le manches del GP del Portogallo: Tonino Cairoli sempre secondo, “prende” altri sei punti di distacco dall’attuale tabella rossa Desalle, in testa con 249 punti sui 237 del siciliano.

 

Cairoli in azione in Portogallo ( Photo courtesy di R.Archer)

Il Portogallo da sempre è stata terra di conquista per Tonino, ma stavolta a mettersi di mezzo ci ha pensato un Clement Desalle determinato e concentrato a non concedere nulla al pilota di Patti. Il “film” di Agueda, lungo 1.500 metri di tracciato scavato ed, in diversi punti, pericoloso, inizia con l’holeshot in gara 1 di Bobryshev: il russo scatta veloce, porta la sua Honda Martin per primo alla prima curva ma dura poco. Desalle si fà sotto, lo passa e tiene la testa della gara sino alla fine, nonostante gli attacchi finali di Cairoli che dalla quarta posizione iniziale è riuscito, come suo solito , a farsi sotto al belga che dal canto suo “chiude” tutte le porte e taglia il traguardo vincitor.

 

Gara 2, a riprova che le honda Martin vanno forte, stavolta l’holeshot è tutto per Goncalves: il pilota di casa parte a razzo, con il compagno di squadra Bobryshev alle spalle, e dietro di loro come da copione ci sono Desalle e Cairoli, autore  quest’ultimo di una partenza “di conserva”,  traiettoria tutta esterna, un modo intelligente per tenersi fuori da eventuali “mucchi selvaggi” prerogativa della prima curva…

I due Hondisti del Team Martin fanno sognare il loro patron per una ventina di minuti, momento in cui Clement Desalle cambia il passo, li raggiunge e li infila, uno dopo l’altro. Tonino capisce che non può perdere terreno dal belga, e inizia a forzare, ma forse con un paio di giri di ritardo. Infatti passerà Bobryshev, Goncalves, e addirittura nel corso degli ultimi due giri riesce anche a ridurre di due terzi il distacco originario da Desalle, che era 3 secondi.

Ma il belga è duro oggi, nel fisico come nella mente, rialza il ritmo e conclude anche stavolta primo davanti a Cairoli.

Tony Cairoli:” Le due manche di oggi per come si erano messe sono finite bene. Nei primi minuti di gara ho fatto qualche errore e così ho perso alcune posizioni e per recuperarle ho dovuto rimontare perdendo così tempo prezioso ed energia. Nel finale sono arrivato dietro a Desalle, ma ero stanco per poterlo attaccare e così i due secondi posti vanno bene. Nelle prossime gare dovrò migliorare la prima parte della manche per essere più fresco nel finale.

Il Campionato è ancora lungo, e Tonino non è ancora al 100%, ma i punti di distacco adesso sono diventati 12.

Sfortunato David Philippaerts, caduto in gara 2 ad un quarto d’ora dalla fine.

LA CLASSIFICA DELLA GARA

Pos Rider Nat. Total
1 Desalle, Clement BEL 50
2 Cairoli, Antonio ITA 44
3 Bobryshev, Evgeny RUS 36
4 Goncalves, Rui POR 34
5 Frossard, Steven FRA 34

CLASSIFICA DI CAMPIONATO DOPO 6 PROVE (9 alla fine)

Pos Nr Rider Nat. Total
1 25 Desalle, C. BEL 249
2 222 Cairoli, A. ITA 237
3 183 Frossard, S. FRA 213
4 2 Nagl, M. GER 192
5 777 Bobryshev,E.RUS 177
6 999 Goncalves,Rui POR 167

In Mx2, caduto in gara 2 il vincitore di gara 1 Roczen, il successo và comunque ad una Ktm, guidata dall’olandese Jeffrey Herlings, che grazie al successo odierno in Portogallo passa a condurre in classifica generale, con 6 punti di distacco sullo sfortunato Ken Rockzen.

Condividi con i tuoi amici

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.