MONDIALE MX 1: CAIROLI SECONDO IN FRANCIA, – 6 DA DESALLE

MONDIALE MX 1: CAIROLI SECONDO IN FRANCIA, – 6 DA DESALLE

 

Toni Cairoli ( photo courtesy R. Archer)

Ritorna in Europa il circus del mondiale Mx1, e tocca alla Francia ospitare il primo dei tre appuntamenti europei tutti d’un fiato, una gara a settimana. Vince il pilota di casa Frossard, in virtù di un primo ed un secondo posto nelle due manches, ma la notizia per noi è Cairoli che chiude secondo di giornata e riduce ancora lo svantaggio in classifica finale provvisoria da Desalle, portandosi a soli sei punti dalla tabella rossa.

Và detto che se Ktm non avesse Cairoli probabilmente in Mx1 con la sua 350 non lotterebbe per l’ennesimo titolo mondiale: oggi sui salitoni del circuito francese di Saint Jean D’Angely era palese la superiorità di motore delle cilindrate piene,  con la Honda 450 in testa a tutti, ma per fortuna il folletto pattese ha dalla sua una classe ed una tecnica unica che lo porta a compensare, su circuiti impegnativi come quello d’oltralpe, le carenze di pura potenza.

Tonino ha chiuso gara uno in seconda posizione, diestro al francese Steven Frossard. Alle spalle dei due ncora un italiano, il coriaceo David Philippaerts. Attardato Clement Desalle,  solo undicesimo, è il momento per Cairoli di usare sì il gas, ma soprattutto la testa.

In gara 2  se Desalle è ancora “tabella rossa” una ragione c’è, ed è che il belga guida, eccome se guida, e vince il secondo episodio della giornata,  recuperando in parte la disfatta di gara 1. Al secondo posto di Manche Frossard, che quindi si aggiudica il GP di Francia, e dietro Cairoli, che, come suo solito, a dieci minuti dalla fine, quando la pista è praticamente distrutta, scavata, e nei solchi di una giornata dimondiale ti ci puoi perdere dentro, il pattese tira fuori classe, energie e tecnica ed inizia la proverbiale rimonta.Via Bobryshev, via Goncalves, se ci fossero stati altri due minuti anche per il pilota di casa Frossard sarebbero arrivati i suoi minuti di terrore, come accaduto altre volte.  Per la psiche, Cairoli e meglio averlo davanti, che dietro, vist l’enorme pressione che riesce a metterti curva dopo curva, discesa dopo discesa.

La giornata vede sul podio il pilota siciliano sul secondo gradino, ed i punti dalla tabella rossa, ancora patrimonio di Desalle, adesso sono solamente sei.

Al termine della giornata di gare Tonino, intervistato, ha dichiarato: ”Sono abbastanza contento della gara di oggi. Peccato non avere vinto, ma ho recuperato tanti punti su Desalle e questo è l’importante.

Nella prima manche sono partito bene e per metà gara ho lottato con Frossard, poi sono calato leggermente: ero un po’ stanco, mi ha passato Philippaerts, ma poco dopo è caduto e ho dovuto rallentare per non cadere anche io. Da lì in poi ho ripreso un buon ritmo e sono riuscito ad andare a prendere Frossard, ma all’ultimo giro, sono scivolato e ho perso tempo prezioso e sono così finito secondo.

Nella seconda manche invece non sono partito bene, mi sono quasi toccato con Max, e mi sono ritrovato nono. Ho recuperato posizioni e una volta terzo ho cercato di andare a prendere i primi per tentare di vincere il Gp, ma ormai era tardi.

La pista rispetto agli anni passati non era così bella. C’era solo una traiettoria: speriamo che dopo la gara di oggi, per il Nazioni tornino al passato.”

In Mx2 torna al successo di giornata una Kawasaki, guidata dal britanico Tommy Searle, dietro di lui sul podio Zachary Osborne e Gautier Paulin Leader provvisorio di classifica è ancora il pilota KTM Ken Roczen, oggi in Francia solamente quinto.

 

GP FRANCIA:

 

1.manche: 1. Frossard (Yamaha) in 39’43”001; 2. Cairoli (KTM) a 14”166; 3. Philippaerts (Yamaha) a 26”589; 4. Boog (Kawasaki) a 46”857; 5. De Dycker (Honda) a 55”476

 

2. manche: 1. Desalle (Suzuki) in 39’50”343; 2. Frossard (Yamaha) a 10”986; 3. Cairoli (KTM) a 13”765; 4. Goncalves (Honda) a 16”816; 5. Bobryshev (Honda) a 19”766

 

Assoluta: 1. Frossard 47; 2. Cairoli 42; 3. Desalle 35; 4. Boog 32; 5. Bobryshev 31

Campionato: 1. Desalle 199; 2. Cairoli 193; 3. Frossard 179; 4. Nagl 179; 5. Philippaerts 161

Condividi con i tuoi amici

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.