REGOLARITA’ STORICHE: AL VIA A MARZO IL CAMPIONATO ITALIANO

REGOLARITA’ STORICHE: AL VIA A MARZO  IL CAMPIONATO ITALIANO

13 Marzo, le rugginose accendono i motori. Ogni anno, quando è ora di bilanci e previsioni si ripete sempre la stessa domanda: perchè correre nel Gruppo 5?
Probabilmente la partecipazione, anche a livello nazionale, ad altri campionati, come ad esempio il Major o il Trofeo KTM comporterebbe minori costi e minori sacrifici, ma alla fine, quando si aprono le saracinesche dei garage, per chi conserva una “rugginosa” il cuore comincia ad accelerare la passione prende il sopravvento sulla ragione e la scelta diventa obbligata.

Trofeo Gruppo 5 deve essere e Trofeo Gruppo 5 sarà, anche se andremo a guidare dei “cancelli” tutti cuore e motore, con telai approssimativi, senza freni e con sospensioni  più degne di un go kart che di una moto da enduro. Però non c’è niente da fare, la bellezza di queste moto, di serbatoi in metallo con lucenti vernici bicolore, la possibilità di correre gomito a gomito con i propri idoli del passato, come Gritti, Caccia, Brissoni, il rumore dei vecchi due tempi hanno un fascino da cui chi si è fatto tentare la prima volta non riuscirà mai piu a sottrarsi. E così dopo un inverno con i nervi a fior di pelle, ricco di polemiche, diffide e squalifiche finalmente anche per il Trofeo Gruppo 5 Regolarità è venuto il momento di accendere i motori. La vera novità di quest’anno e sicuramente il  regolamento tecnico che si presenta ancora più permissivo rispetto all’anno scorso. Infatti nel gruppo D 77/82 è sufficiente rispettare l’estetica delle moto in gara ma, sulle stesse, sarà possibile effettuare qualunque tipo di modifica “occulta”.

La seconda importante novità è figlia di una proposta  che “lasiciliainmoto” aveva anticipato in un precedente servizio, e cioè l’apertura del gruppo C alle moto fino al 1976 con esclusione di quelle motorizzate Hiro o Rotax, e che dunque permette il recupero agonistico di tutte quelle motorizzate Sachs 7V, finora sparite dalla scena per poca competitivita contro le piu performanti moto del gruppo D . Anche il numero delle prove di campionato,  validi i migliori 6 risultati su 9 prove (esclusa ultima manifestazione su due giorni) ha creato malumore tra i partecipanti che hanno contestato il numero elevato di prove e l’assegnazione della prova finale, non scartabile, al motoclub palermitano “Regolarità 70”. Resta di fatto, comunque, un campionato giustamente concentrato nel Centro Nord essendo la compagine Palermitana l’unica realtà presente da Roma in giù. Quest’anno i Palermitani si presentano con alcune importanti novità tra le quali Giuseppe Castelli che con la Puch 250 f3 ambisce sicuramente ad un ruolo di rilievo sia nella classe D4 che nell’assoluta e Giuseppe Costantino che porterà al debutto la Transama 75 nella classe D2 fino a 80 cc.

Un gradito ritorno quello di Fabio Aldi e di Totò Di Pace, icone del regolarismo siciliano a cavallo tra gli anni 70 e 80 che sicuramente potranno dire la loro, e debutto nell’Italiano di Fabio “Rubistain” Rubino, che può vantare, tra i palermitani di essere il primo ad avere staccato la licenza FMI “since 1972” , di Gianluca Grilletto reduce dalla ottima prestazione alla 3 Valli 2010 e di Sergio Alessandro. Debutto rimandato invece per Fabrizio Lo Manto, “emigrato” in Calabria per ragioni di lavoro.
Per il resto la pattuglia di “Regolarità 70” sarà la stessa guidata dal fortissimo Giuseppe Di Pace con a ruota i soliti La Sala, Colajanni, Lupo, Macaluso, Pedaci, Silvestri, Ferdinando e Francesco Talamo, Faraone, Piazza, Silvestri, Tusa,  ai quali si aggiungono Giuseppe Darpa e Umberto Magliocco del Moto Club Conca d’Oro per portare a oltre 20 persone la pattuglia palermitana alla prima prova di San Remo.
Anche quest’anno al Gr. 5 sarà abbinato il Trofeo Testori per permettere a padri e figli di correre insieme. Anche nel Testori, dominato nel 2010 da Alessandro Talamo  sarà presente una folta pattuglia di giovani promesse capitanata da Bologna e Marchese, campioni regionali 2010.
Il Motoclub Regolarità 70 aspetta tutti gli appassionati alla prova finale del campionato che si terrà in Sicilia il 29 e 30 ottobre e che si prospetta memorabile per location e numero di partecipanti.

IL CALENDARIO NAZIONALE

13-mar-11 MC SANREMO ARMA DI TAGGIA (IM) TROFEO GRUPPO 5 REGOLARITA’ + TROFEO TESTORI

27-mar-11 MC ASS. MOT. ARETINA RAPOLANO TERME (SI) TROFEO GRUPPO 5 REGOLARITA’ + TROFEO TESTORI

8-mag-11 MC PINO MEDEOT GORIZIA LUCINICO (GO) COPPA EUROPA + TROFEO REGOLARITA’ GRUPPO 5 + TROFEO TESTORI
I
29-mag-11 MC 100 TORRI ALBA (CN) COPPA EUROPA + TROFEO REGOLARITA’ GRUPPO 5 + TROFEO TESTORI

19-giu-11 MC LA BALZANA SIENA TROFEO GRUPPO 5 REGOLARITA’ + TROFEO TESTORI

3-lug-11 MC BERGAMO sez. GRUMELLO GRUMELLO DEL MONTE (BG) TROFEO GRUPPO 5 REGOLARITA’ + TROFEO TESTORI

25-set-11 MC RACING TERNI PIEDILUCO (TR) TROFEO GRUPPO 5 REGOLARITA’ + TROFEO TESTORI

29.30-ott-11 MC REGOLARITA’ 70 PALERMO TROFEO GRUPPO 5 REGOLARITA’ + TROFEO TESTORI

Condividi con i tuoi amici

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.