CAMPIONATO REGIONALE VELOCITA’: LA GUERRA DEI ROSES…

CAMPIONATO REGIONALE VELOCITA’: LA GUERRA DEI ROSES…

La velocità in Sicilia diventa attore protagonista… dopo avere svolto un ruolo di comprimario nella storia sportiva siciliana nell’ultimo biennio. E così adesso diventa oggetto di attenzione di tanti, che ci credono per passione, e ci “vedono” anche in termini commerciali. E fin qui non c’e’ nulla di male, perché passione non deve per forza significare perdita di capitali, tutt’altro. E per fortuna nostra, le “attenzioni ” dei tanti si trasformeranno, almeno lo speriamo, in spettacolo per tutti coloro che amano la pista ed in un modo o in un altro sono ad essa vicini. La prima, fulminea, mossa, l’ha fatta la TNT Group; i ragazzi ci sanno fare, hanno “rodato” per un po’ i vari meccanismi, qualche prova d’autore lo scorso anno con il Trofeo Palmeri, e al termine dei loro sacrifici, hanno varato la Promo Race Cup. Un vero e proprio “sgambetto” alla pianificazione delle attività sportive regionali; mentre ancora si navigava tra i “se” e i “ma”, relativamente allo svolgimento del Campionato, il TNT,divenuto ufficialmente club in questi giorni, con approccio professionale organizzava un Trofeo, con tutti i crismi, con sponsor vari, uno fra tutti la Continental gomme, in modo da rendere agevole, in termini di costi, la partecipazione a tutti coloro che volevano cimentarsi con la pista, ma in termini agonistici. Hanno creato 4 classi, hanno “opzionato” le date a Racalmuto, hanno avuto l’intelligenza e la capacità di “legarsi” al Trofeo del Mediterraneo FMI, e hanno persino comprato uno spazio pubblicitario su Motosprint per comunicare e pubblicizzare il loro prodotto. Che non siano “improvvisati” lo si capisce soprattutto dai dettagli, sono stati i primi a dotarsi di sistema di cronometraggio personale, tramite transponders, curano l’aspetto grafico, e ,tutto sommato, sanno anche relazionarsi all’esterno. Presentano, almeno sulla carta, una griglia complessiva di circa 70 piloti, e il fattore positivo, a parere nostro, è vedere “nomi nuovi”, che potrebbero farsi le ossa nel trofeo per poi cimentarsi nei Regionali. Si, perché lode alla buona volontà, ma… questo non è il Regionale. E allora? Di botto, da che nessuno si faceva avanti per farsi carico delle date, tanto che poi ,come accaduto l’anno scorso,ci metteva una pezza il Moto club Valle dei Templi, sodalizio figlio dell’impianto di Racalmuto, ecco che in tanti cominciano a “reclamare” il regionale. Resta da capire, e lasciamo al lettore la valutazione, se questa “voglia” di regionale sia legata a passione, o nasca come “contrapposizione” al neonato nascente “movimento motociclistico” sotto la regia del TNT Group. A questo punto della vicenda, viene in aiuto l’intervento del CoRe, e il neo-eletto Presidente Mezzasalma, nonostante il difficilissimo periodo personale, con “taglio” manageriale convoca allo stesso tavolo tutti quelli che “avevano qualcosa da dire” in merito alla velocità, per far si che alla fine della giornata si potesse affermare “fatti e non pugnette…”. Alla propositività avanzata da Mastrangelo (Pirelli) e Butticè, sotto l’occhio sempre attento dei vertici dell’Autodromo, Morgante e Romano, Francesco Mezzasalma ha dato seguito ed è riuscito a “mixare”, più o meno nelle stesse giornate Promo Race Cup, Trofeo del Mediterraneo e Campionato Regionale Velocità. A parer nostro, il Presidente Mezzasalma ha dimostrato stavolta grande capacità politica, nel riuscire a mettere tutti d’accordo, e sotto lo stesso “tetto”, prendendo altresì impegno affinchè, per la prossima stagione, l’attività venga programmata con abbondante anticipo di tempo, per consentire l’allargamento della “rosa ” di organizzatori di prove.. L’autodromo di Racalmuto si è impegnato ad onorare le date precedentemente riservate, il Valle dei Templi dovrebbe essere il sodalizio organizzatore, e Pirelli dovrebbe dare una concreta mano ai piloti per incentivare la partecipazione al Campionato. Da risolvere adesso solo l’aspetto “burocratico” nei confronti del Palazzo ( la Federmoto nazionale), in quanto il regolamento nazionale prevede che un Regionale è tale se sviluppato su 5 prove, mentre da noi, in Sicilia, è già difficile riuscirne a portare 4 a compimento in maniera dignitosa, in termini di griglie. Siamo certi che  Il nostro Co.Re. si farà portavoce della problematica, e auspichiamo che Roma risponderà positivamente alla opportunità di avere quasi un centinaio di piloti al via, tra Trofei e Regionale… Altra indiscrezione, si vuol dare fiducia anche all’Autodromo di Siracusa, che se si farà trovare pronto per quel periodo, potrebbe ospitare una delle 5 gare previste. Per una volta, contrariamente a quanto successe nell’omonimo film citato nel titolo, sembrerebbe che tra i 2 litiganti il terzo, lo Sport, finalmente ne goda…

Calendario Gare 2009 Sicilia (date opzionate da Autodromo)

(in queste date si dovrebbe correre in concomitanza anche il “Regionale”)

25-26 Aprile 2009 (Trofeo del Mediterraneo)
20-21 Giugno 2009 (Trofeo del Mediterraneo)
19-20 Settembre (Trofeo del Mediterraneo)
31 Ottobre – 1 Novembre 2009

PROMO RACE CUP (TNT Group)

25 / 26 APRILE 2009 – Autodromo “Valle Dei Templi” (web) – Racalmuto (AG)

09 / 10 MAGGIO 2009 – Autodromo “Del Levante” – Binetto (BA)

20 / 21 GIUGNO 2009 – Autodromo “Valle Dei Templi” – Racalmuto (AG)

19 / 20 SETTEMBRE 2009 – Autodromo “Valle Dei Templi”  – Racalmuto (AG)

03 / 04 OTTOBRE 2009 – Autodromo “Del Levante” – Binetto (BA)

31 OTTOBRE / 01 NOVEMBRE 2009 – Autodromo “Valle Dei Templi”  – Racalmuto (AG)

Condividi con i tuoi amici

Una risposta a "CAMPIONATO REGIONALE VELOCITA’: LA GUERRA DEI ROSES…"

  1. PIRATA DucatiPalermo  20 aprile 2009 a 18:30

    Spero solo che si riesca a fare il regionale e che le griglie non siano povere come l’anno scorso.Certo…che ho visto poca pubblicita’ e poco incitamento a partecipare.
    Speriamo in bene.
    PIRATA Presidente Ducati Palermo Club DOC.
    ducatipalermoclub@email.it

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.