FEDERICO FAZZINA WILD CARD AL CIV (MUGELLO) IL 19 E 20 GIUGNO: SEGUILO IN DIRETTA TV!

FEDERICO FAZZINA WILD CARD AL CIV (MUGELLO) IL 19 E 20 GIUGNO: SEGUILO IN DIRETTA TV!

Continua il percorso di esperienza di Federico Fazzina. Il giovane pilota di Priolo, nonostante la sfortunata terza prova al CEV, il Campionato nazionale spagnolo, dove appena partito, giunto alla terza curva si è trovato un pilota praticamente fermo in traiettoria ed è “andato giù” insieme ad altri due concorrenti, prosegue il suo percorso formativo.

Federico Fazzina (ph. M.Herranz\Image Pressen)

Federico Fazzina (ph. M.Herranz\Image Pressen)

Stavolta parteciperà al prossimo week-end al Mugello, al Civ, nella 125 GP. La sua partecipazione è frutto di un accordo con il Team Ellegi Racing, e servirà a Federico per accumulare chilometri su una pista lunga e impegnativa come il Mugello, teatro delle gare.
Il CIV (Campionato Italiano Velocità) approda al Mugello per il fine settimana in arrivo e presenta la novità assoluta dei due round nello stesso week end. La massima espressione della velocità nazionale percorre la strada già tracciata con enorme successo dal Mondiale Superbike: raddoppiare lo show! La formula è semplice: ci saranno due sessioni di qualifica, come sempre, per la definizione dell’identica griglia di partenza per round 3 (sabato pomeriggio) e round 4 (domenica pomeriggio). Ciascuna delle due sfide assegnerà il solito punteggio: 25 al primo, 20 al secondo, 16 al terzo, 13 al quarto, 11 al quinto, 10 al sesto e così via fino al quindicesimo. Con 50 punti complessivamente in palio la tappa del Mugello avrà notevoli riflessi sulla corsa ai titoli tricolori: successivamente il campionato correrà a Misano (4 luglio), Imola (19 settembre) e di nuovo al Mugello (17 ottobre). Le dieci gare avranno copertura televisiva in diretta su Sportitalia e Nuvolari, le tv del CIV.
Ecco di seguito il palinsesto televisivo:
Venerdi 18 giugno: prove libere ore 9-11.55, qualifica uno 14-16.50. Sabato 19 giugno: Qualifica due ore 09-11.55. Round 3 sabato 19 giugno: ore 13.50 Superbike (14 giri, diretta Sportitalia), 14.35 125GP (14 giri, diretta Sportitalia), 15:20 Supersport (14 giri, diretta Sportitalia), 16:10 Stock 600 (10 giri, diretta Nuvolari), 16.45 Stock 1000 (10 giri, diretta Nuvolari). Round 4 domenica 20 giugno: ore 13.40 Superbike (14 giri, diretta Sportitalia), 14.30 125GP (14 giri, diretta Sportitalia), 15:20 Supersport (14 giri, diretta Sportitalia), 16:10 Stock 600 (10 giri, diretta Nuvolari), 16.45 Stock 1000 (10 giri, diretta Nuvolari).
MUGELLO IN BREVE – L’Autodromo Internazionale del Mugello misura 5.245 metri ed è uno dei tracciati più spettacolari e difficili del Mondo. E’ caratterizzato da una serie di chicane e da un rettilineo di oltre un chilometro dove le Superbike del CIV toccheranno i 320 km/h. Il punto più difficile e spettacolare è la destra dell’Arrabbiata: è lì che si può spuntare un tempo d’eccellenza e fare la differenza.

ULTERIORI INFO SULLE ALTRE CLASSI IN GARA

FABIO MASSEI ALL’ESAME DI MATURITA’ – L’indiscusso protagonista del primo scorcio del CIV 2010 è Fabio Massei, diciottenne romano che guida a punteggio pieno (50 punti su 50 disponibili) la Stock 600 under 25 con la YZF-R6 preparata dalla Yamaha Piellemoto. Massei ha sbaragliato sia a Vallelunga, la pista di casa, che a Monza dimostrando una competitività impressionante. Al Mugello sarà di nuovo imbattibile? “La pista mi piace e lo scorso anno ho fatto terzo con la Stock 600” confida Massei. “E’ un periodo molto impegnativo perché, oltre a giocarmi punti importanti per l’assalto al titolo, nei prossimi giorni sarò impegnato anche con la maturità: frequento il liceo aeronautico e martedi 22 giugno avrò la prova scritta di italiano. Mi porterò i libri al Mugello e tra una sessione e l’altra mi dedicherò allo studio. Sono in testa alla classifica, finora è andato tutto alla grande ma non mollo perché mancano ancora cinque gare e il cammino è lungo e difficile.”

FABIO MASSEI, NUOVO FENOMENO? – Il più immediato inseguitore di Massei è Berardino Lombardi (Yamaha Martini Corse) in ritardo di 18 punti. Il ventenne campano sta andando molto forte anche nell’Europeo di categoria e nel precedente round di Monza è andato ad un soffio dal primo successo della carriera. E’ a caccia di riscatto Lorenzo Zanetti (Yamaha TNT Racing) tradito dalla pioggia sulla pista monzese: era largamente in testa quando è incappato in una scivolata. L’ex protagonista della 125GP Mondiale conosce bene il Mugello, terreno ideale per tendere agguati al capoclassifica Massei.

CLASSIFICA CIV STOCK 600 (dopo due round su sette): 1. Massei punti 50; 2. Lombardi 32; 3. Farinelli 21; 4. Boscoscuro 20; 5. Zanetti 20; 6. Marcheluzzo 19; (la classifica completa su www-yamaha-racing.it)

SUPERSPORT, ATTACCO ALLA HONDA – La Yamaha, campione del Mondo in carica nella media cilindrata, è imbattuta nel CIV da quattro stagioni. La sfida 2010 è partita nel segno della Honda, vittoriosa sia a Vallelunga con Ilario Dionisi che a Monza con Gianluca Vizziello, due piloti molto esperti della categoria. Le formazioni satellite Yamaha invece puntano su nomi nuovi che, pur decisamente talentuosi, nei primi due round hanno pagato lo scotto dell’inesperienza, portando comunque a casa punti preziosissimi. E’ il caso di Ferruccio Lamborghini (Yamaha Media Action Pro Race), terzo a Monza e quarto in campionato a soli cinque punti dal leader Vizziello. Resta nel vivo della lotta anche Roberto Tamburini (Yamaha Bike Service), quinto a sette punti da Vizziello. Sulla classifica del diciottenne riminese pesa il nono posto di Monza determinato dalle bizze del meteo e dalla conseguente errata scelta di pneumatico. Il podio di Monza ha fruttato a Tamburini la wild card per la Supersport iridata di Misano (27 giugno). Avrebbe potuto esserci anche Lamborghini che però ha rinunciato perché impegnato, negli stessi giorni, nell’esame di maturità.

ATTENTI AL VELENO – Alessio Velini, 31 anni, era indicato come uno dei principali aspiranti alla corona CIV Supersport ma la partenza di stagione è stata sotto le attese: il talento di Assisi (Perugia), in pista con la Yamaha YZF-R6 gestita dalla Velini Racing è undicesimo in campionato con dieci punti, quindi a -24 dalla vetta. Il Mugello però potrebbe rilanciare alla grande le aspirazioni. “E’ la mia pista, qui ho sempre fatto la differenza e sarà così anche stavolta” spiega Velini, pilota ufficiale Dunlop. “Il doppio round è un jolly che mi permetterà di raddrizzare una classifica comunque cortissima. Sono in credito con la fortuna: l’anno scorso la vittoria andò in fumo per uno stupido inconveniente. Incrocio le dita.”

TORNA IL GRAM – Il Mugello applaudirà il ritorno di Alex Gramigni, ex iridato della 125GP nonché campione CIV Superbike con la Yamaha nel 2004. Il fuoriclasse toscano, 41 anni, verrà schierato come wild card dalla Yamaha TNT Racing, uno dei top team della Supersport tricolore. Gramigni, toscano di Calenzano, conosce il Mugello come il giardino di casa: impresa in vista? “Non ho mai gareggiato con la Supersport, ho fatto un breve test settimana scorsa e mi sono divertito girando subito forte” racconta il Gram. “Rispetto alla Superbike, occorre maggiore scorrevolezza in curva, un po’ come in 125GP: dovrò cercare di ricordarmi come guidavo ai vecchi tempi. Ringrazio la Yamaha TNT per questa bella opportunità.”

CLASSIFICA CIV SUPERSPORT (dopo due round su sette): 1. Vizziello punti 34; 2. Migliorati 31; 3. Dionisi 29; 4. Lamborghini 29; 5. Tamburini 27; 6. Ciavattini 16; (la classifica completa suwww.yamaha-racing.it)

STOCK 1000 E SUPERBIKE – Nelle due categorie maggiori i piloti satellite di Yamaha Motor Italia finora non hanno ottenuto soddisfazioni di rilievo. Il Mugello però potrebbe dare una mano. Nella Superbike fari puntati su Enrico Pasini (Yamaha Bike Service) che qui, un anno fa, ha dominato nella R1 Leovince Cup, la categoria top di Yamaha R Series. Gino Salvatore (Yamaha Team Trasimeno) cercherà di chiudere il conto con la sfortuna che lo ha bloccato sia a Vallelunga che a Monza. Podio nel mirino per Riccardo Della Ceca (Yamaha Rosso e Nero), altro rappresentante YZF-R1 in credito con la dea bendata.

CLASSIFICA CIV STOCK 1000 (dopo due round su sette): 1. Goi punti 45; 2. Badovini 25; 3. Bussolotti 24; 4. Dell’Omo 24; 5. Alfonsi 17; 6. Verdini 16 (la classifica completa suwww.yamaha-racing.it)

CLASSIFICA CIV SUPERBIKE (dopo due round su sette): 1. Polita punti 45; 2. Cruciani 41; 3. Petrucci 30; 4. Borciani 26; 5. Sandi 16; 6. Faccietti 13FABIO MASSEI ALL’ESAME DI MATURITA’ – L’indiscusso protagonista del primo scorcio del CIV 2010 è Fabio Massei, diciottenne romano che guida a punteggio pieno (50 punti su 50 disponibili) la Stock 600 under 25 con la YZF-R6 preparata dalla Yamaha Piellemoto. Massei ha sbaragliato sia a Vallelunga, la pista di casa, che a Monza dimostrando una competitività impressionante. Al Mugello sarà di nuovo imbattibile? “La pista mi piace e lo scorso anno ho fatto terzo con la Stock 600” confida Massei. “E’ un periodo molto impegnativo perché, oltre a giocarmi punti importanti per l’assalto al titolo, nei prossimi giorni sarò impegnato anche con la maturità: frequento il liceo aeronautico e martedi 22 giugno avrò la prova scritta di italiano. Mi porterò i libri al Mugello e tra una sessione e l’altra mi dedicherò allo studio. Sono in testa alla classifica, finora è andato tutto alla grande ma non mollo perché mancano ancora cinque gare e il cammino è lungo e difficile.”

FABIO MASSEI, NUOVO FENOMENO? – Il più immediato inseguitore di Massei è Berardino Lombardi (Yamaha Martini Corse) in ritardo di 18 punti. Il ventenne campano sta andando molto forte anche nell’Europeo di categoria e nel precedente round di Monza è andato ad un soffio dal primo successo della carriera. E’ a caccia di riscatto Lorenzo Zanetti (Yamaha TNT Racing) tradito dalla pioggia sulla pista monzese: era largamente in testa quando è incappato in una scivolata. L’ex protagonista della 125GP Mondiale conosce bene il Mugello, terreno ideale per tendere agguati al capoclassifica Massei.

CLASSIFICA CIV STOCK 600 (dopo due round su sette): 1. Massei punti 50; 2. Lombardi 32; 3. Farinelli 21; 4. Boscoscuro 20; 5. Zanetti 20; 6. Marcheluzzo 19; (la classifica completa su www-yamaha-racing.it)

SUPERSPORT, ATTACCO ALLA HONDA – La Yamaha, campione del Mondo in carica nella media cilindrata, è imbattuta nel CIV da quattro stagioni. La sfida 2010 è partita nel segno della Honda, vittoriosa sia a Vallelunga con Ilario Dionisi che a Monza con Gianluca Vizziello, due piloti molto esperti della categoria. Le formazioni satellite Yamaha invece puntano su nomi nuovi che, pur decisamente talentuosi, nei primi due round hanno pagato lo scotto dell’inesperienza, portando comunque a casa punti preziosissimi. E’ il caso di Ferruccio Lamborghini (Yamaha Media Action Pro Race), terzo a Monza e quarto in campionato a soli cinque punti dal leader Vizziello. Resta nel vivo della lotta anche Roberto Tamburini (Yamaha Bike Service), quinto a sette punti da Vizziello. Sulla classifica del diciottenne riminese pesa il nono posto di Monza determinato dalle bizze del meteo e dalla conseguente errata scelta di pneumatico. Il podio di Monza ha fruttato a Tamburini la wild card per la Supersport iridata di Misano (27 giugno). Avrebbe potuto esserci anche Lamborghini che però ha rinunciato perché impegnato, negli stessi giorni, nell’esame di maturità.

ATTENTI AL VELENO – Alessio Velini, 31 anni, era indicato come uno dei principali aspiranti alla corona CIV Supersport ma la partenza di stagione è stata sotto le attese: il talento di Assisi (Perugia), in pista con la Yamaha YZF-R6 gestita dalla Velini Racing è undicesimo in campionato con dieci punti, quindi a -24 dalla vetta. Il Mugello però potrebbe rilanciare alla grande le aspirazioni. “E’ la mia pista, qui ho sempre fatto la differenza e sarà così anche stavolta” spiega Velini, pilota ufficiale Dunlop. “Il doppio round è un jolly che mi permetterà di raddrizzare una classifica comunque cortissima. Sono in credito con la fortuna: l’anno scorso la vittoria andò in fumo per uno stupido inconveniente. Incrocio le dita.”

TORNA IL GRAM – Il Mugello applaudirà il ritorno di Alex Gramigni, ex iridato della 125GP nonché campione CIV Superbike con la Yamaha nel 2004. Il fuoriclasse toscano, 41 anni, verrà schierato come wild card dalla Yamaha TNT Racing, uno dei top team della Supersport tricolore. Gramigni, toscano di Calenzano, conosce il Mugello come il giardino di casa: impresa in vista? “Non ho mai gareggiato con la Supersport, ho fatto un breve test settimana scorsa e mi sono divertito girando subito forte” racconta il Gram. “Rispetto alla Superbike, occorre maggiore scorrevolezza in curva, un po’ come in 125GP: dovrò cercare di ricordarmi come guidavo ai vecchi tempi. Ringrazio la Yamaha TNT per questa bella opportunità.”

CLASSIFICA CIV SUPERSPORT (dopo due round su sette): 1. Vizziello punti 34; 2. Migliorati 31; 3. Dionisi 29; 4. Lamborghini 29; 5. Tamburini 27; 6. Ciavattini 16;

STOCK 1000 E SUPERBIKE – Nelle due categorie maggiori i piloti satellite di Yamaha Motor Italia finora non hanno ottenuto soddisfazioni di rilievo. Il Mugello però potrebbe dare una mano. Nella Superbike fari puntati su Enrico Pasini (Yamaha Bike Service) che qui, un anno fa, ha dominato nella R1 Leovince Cup, la categoria top di Yamaha R Series. Gino Salvatore (Yamaha Team Trasimeno) cercherà di chiudere il conto con la sfortuna che lo ha bloccato sia a Vallelunga che a Monza. Podio nel mirino per Riccardo Della Ceca (Yamaha Rosso e Nero), altro rappresentante YZF-R1 in credito con la dea bendata.

CLASSIFICA CIV STOCK 1000 (dopo due round su sette): 1. Goi punti 45; 2. Badovini 25; 3. Bussolotti 24; 4. Dell’Omo 24; 5. Alfonsi 17; 6. Verdini 16 (la classifica completa suwww.yamaha-racing.it)

CLASSIFICA CIV SUPERBIKE (dopo due round su sette): 1. Polita punti 45; 2. Cruciani 41; 3. Petrucci 30; 4. Borciani 26; 5. Sandi 16; 6. Faccietti 13

Condividi con i tuoi amici

3 Risposte a "FEDERICO FAZZINA WILD CARD AL CIV (MUGELLO) IL 19 E 20 GIUGNO: SEGUILO IN DIRETTA TV!"

  1. Michele  21 luglio 2010 a 11:56

    14° posto per Federico Fazzina nella 4° tappa del CIV sul circuito di Mugello

  2. Lissa  7 maggio 2016 a 06:10

    Alzanaaam-iaformktion found, problem solved, thanks!

  3. hollister online coupons  22 marzo 2017 a 10:50

    I’ve only just caught up with this thread. There are no simple answers.My sister teaches Primary back in England and is hugely frustrated about resources and what she can and cannot do. Seems to me from outside, that there are just too many rules. Blair is at fault. This government has let us down big time. It’s hardly astonishing that the up-coming elections, local, and for Scotland and Wales, will attract a very low vote.

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.