NON E’ LA BBC MA… E’ SPORT ANCHE QUESTO QUI’ !

NON E’ LA BBC MA… E’ SPORT ANCHE QUESTO QUI’ !

Il titolo del servizio è criptico, e richiama una vecchia canzone dei nostri padri, almeno nella prima parte, ma il nostro obiettivo è quello di, scherzando, talvolta facendo 1000968

anche ironia per sdrammatizzare certi argomenti, comunque raccontare cosa avviene nel mondo motoristico siciliano.Ed in questo caso, siamo andati a “curiosare” a Pian dell’Occhio, l’auto-motodromo alle porte di Palermo, domenica 21 febbraio, un pò mossi dalla nostra innata curiosità giornalistica, un pò sollecitati da tanti sportivi che ci avevano più volte invitato a vedere queste giornate dedicate agli sport motoristici, a 360 gradi, dalle “storiche” alle naked, e anche oltre. Per i “puristi” delle 2 ruote, specifichiamo subito che non era una manifestazione targata FMI, ma il titolo fà riferimento proprio a questo, ovvero, che laddove vi è passione e voglia di fare, non sono necessarie etichette o patenti o patrocini vari, basta rispettare le regole della sicurezza e garantire le necessarie coperture assicurative per potere trascorrere una giornata all’insegna dello sport, soddisfacendo la propria voglia di motociclismo. “Niente gare, siamo inglesi” potrebbe essere un altro modo per raccontarvi che non ci sono state gare, ma tante sessioni di prove libere in pista, e abbiamo visto entrare di volta in volta dei kart, delle monoposto, delle belle supersport attuali, ed anche un nutrito lotto di “storiche”. E proprio su loro vorremmo soffermare la nostra attenzione, in quanto non le abbiamo più “viste” a Racalmuto, almeno lo scorso anno, ma sapevamo che c’erano, oh si che c’erano, e che correvano, e si moltiplicavano… Belle, tirate a lucido come ad una prova di Mondiale, a guidarle tanti nomi celebri come i fratelli Mancuso, Nino e Giovanni, Calì, Mario Cangemi e tanti altri. Se abbiamo ben capito, in un inizio di stagione in cui tutti annunciano roboanti Trofei, numeri da Tourist Trophy e via dicendo, loro invece, quasi a far tesoro, visti gli anni delle moto che guidano, della “saggezza” delle anziane, stanno “provando” a fare gruppo, ad attirare sempre nuovi nomi, in modo da raggiungere un numero sufficiente da potere costituire una griglia, e dare così il via ad un vero e proprio campionato “storiche”. Per sedare equivoci, o lotterie varie, nelle foto prima dell’ingresso in pista, quella in apertura del servizio, potete vedere da voi che sono già un bel gruppo. A contorno della giornata, una sezione dell’impianto è stata dedicata al1000947 mercatino dell’usato d’epoca, che ha attirato diverse persone a caccia di pezzi rari per le “belle signore” gelosamente custodite nei box. Una giornata di sole primaverile ha fatto da degna cornice a questo secondo appuntamento, e così abbiamo visto tanto pubblico, e ci ha stupiti vedere che non erano i soliti “addetti ai lavori”, ma anche famiglie con bambini, coppie uscite in gita in moto per la consueta passeggiata, tutti in cerca di un modo diverso di trascorrere la giornata, magari a contatto con il mondo rombante dei motori, e forse questa formula che mette insieme 2 e 4 ruote, alternandole in pista, e che offre anche altri spunti di divagazione ha grande merito ed è sorgente di richiamo per il grande pubblico, che è poi quello che serve a noi per rendere sempre più popolare lo sport, ed il mondo che amiamo.

1000957

Condividi con i tuoi amici

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.