PREMIAZIONE PRC 2009 = LA FESTA DELLA VELOCITA’

PREMIAZIONE PRC 2009 = LA FESTA DELLA VELOCITA’

Sveglia al mattino presto, un viaggio estremamente intenso condiviso con il Commissario Capo  Federale Paolo Savettiere, un sacco di ricordi e di racconti (e chissà a quanta gente avranno fischiato le orecchie più o meno dalle 7 alle 10 del mattino…) e arrivo alla location scelta dal sodalizio organizzatore la PromoRaceCup, il moto club Sicilyonbike, a Palazzolo Acreide,  in provincia di Siracusa.

un momento della presentazione

un momento della presentazione

Il Feudo Bauly già all’arrivo mostra ciò che è, un posto molto curato, un agriturismo realizzato nel rispetto delle architetture locali, un ambiente sereno ed accogliente. E poi, ci sono Loro, i piloti, stavolta in “borghese” e qualcuno con mogli e figli al seguito, venuti per una premiazione che in realtà và ben oltre il semplice “evento”, e segna in maniera egregia il capitolo finale di un’avventura, la PromoRaceCup, che nel 2009 si è praticamente trovata, senza volerlo, ad essere interprete principale della velocità siciliana, offrendo a tanti appassionati l’opportunità di correre in un ambiente decisamente, scusateci l’inglesismo, “user friendly”. E in quale diverso modo potrebbe essere definito un Trofeo dove (sempre di competizione trattasi…) i “chiodi”, o i “lenti”, insomma, siamo tutti sportivi e praticanti, quelli di noi che non saliranno su un podio, vengono definiti con un termine che, ho deciso farò mio, “diversamente veloci”? Ecco, in questo breve preambolo, lo spirito della PRC, overo competizione sì, ma divertimento, sinergia, rispetto per tutti, e soprattutto riuscire a rendere gradevole anche il fatto che magari sei lento e arriverai ultimo ma “…chissenefrega mi sono comunque divertito !”. Ospiti premurosi  Nino Bellinghieri, Nunzio Tumino e Paolo Manara, che, lasciatevelo dire con competenza  reale, sembra che nella vita non abbiano fatto altro che organizzare gare. Presenti praticamente tutti, solo un paio le assenze, peraltro giustificate, c’erano il Presidente del Co.Re. Sicilia Francesco Mezzasalma, il Direttore di gara Attilio Greco e consorte, di Savettiere abbiamo già detto,  e il “Signor Continental”, nella persona di Dario De Vito, Direttore Commerciale del marchio tedesco che ha sapientemente saputo identificare nella PRC  un effettivo trampolino di lancio per la propria produzione da pista\strada. Chi è mancato clamorosamente all’appello, con dispiacere dei presenti, è stato l’Autodromo di Racalmuto, teatro unico delle prove siciliane del Trofeo, e francamente non riusciamo a comprendere come mai nessuno dell’Ente Autodromo abbia ritenuto opportuno presenziare ad una festa che è stata peraltro, tra le tante cose, anche un indiretto riconoscimento al buon lavoro svolto dal’Autodromo e dai ragazzi tutti, dallo staff dirigenziale ai commissari di pista. E così, come  fossimo ad un evento Youthstream, doppia valenza concentrata in unico impegno, premiazione 2009 e contestuale presentazione 2010, e se per la premiazione 2009 vi rimandiamo a dopo, con i doverosi elenchi\foto sotto, vale la pena soffermarsi su quanto in programma per il 2010. La PRC fa tesoro della stagione passata, e si modifica, “aprendo” ancora di più ai possibili neofiti della pista, concentrando buona parte degli sforzi economici e organizzativi verso chi

Paolo Savettiere ha a sua volta donato agli organizzatori un poster relativo alla prova Mondiale GP ,come segno di buon auspicio futuro

Paolo Savettiere ha a sua volta donato agli organizzatori un poster relativo alla prova Mondiale GP ,come segno di buon auspicio futuro

magari pur frequentando la pista assiduamente, non ha mai deciso di compiere il balzo e partecipare ad una competizione vera.  La PRC “ si fa “in tre”, e così vi sarà la Promo Race Cup su sei prove, 2 a Binetto, 2 a Racalmuto ed una, novità assoluta, a Vallelunga (quest’ultima su gara unica per fronteggiare gli elevati costi della pista), la Promo Race Sicilia, che contempla quattro prove a Racalmuto, e la Promo Race Amatori, anche lei articolata su quattro prove a Racalmuto. Due le categorie per PRC  e PRS, la “Assoluta” e la “Expert”, e due le cilindrate, la 600 e la 1000, entrambe Open in quanto la Stock, grazie anche all’intervento chiarificatore di Paolo Savettiere, non ha ragione di esistere, basta una vite cambiata e si rischia di non passare le verifiche tecniche, che peraltro per l’anno nuovo si preannunciano ancora più “attente” e “severe” a livello nazionale. La Amatori invece avrà al suo interno i “neolicenziati” e i piloti che “girano” a Racalmuto sopra l’ 1’ e 10”. Bene anche per la “soglia di sbarramento” introdotta un po’ su tutto il Trofeo, afferente al tempo medio sul giro di ogni pilota; la soglia è stata intelligentemente inserita per creare maggiore omogeneità delle classi e permettere un livellamento di prestazione che potenzialmente potrebbe permettere a tutti i  presenti in griglia di accedere al podio.  E i costi? Decisamente interessanti, grazie al fattivo intervento degli sponsors del Trofeo, Continental in testa. Tra le tante cose offerte nei pacchetti, oltre ad una buona dotazione di abbigliamento per il pre e dopo gara, accessori tecnici, come la pinnetta di protezione per la catena, olio, sconti vari e per gli  Amatori anche un corso di introduzione alle competizioni in pista. Anche i Kit Gara toccano un tetto massimo di 400 Euro, addirittura 350 per la Amatori, e all’interno troviamo sempre il posto box, un treno di gomme, e l’accesso in pista per qualifiche,superpole, turni di prove libere del venerdì e via dicendo. Unico “nodo” ancora da sciogliere, il kit per Vallelunga, in quanto sono ancora in corso le trattative per  ottenere un costo pista più basso, e garantire di conseguenza agli iscritti delle cifre accettabili per cavarsi lo sfizio di girare in un autodromo diverso rispetto a Binetto e Racalmuto.

Dario De Vito ,Direttore Commerciale Continental Italia, riceve da Paolo Manara una Targa ricordo

Dario De Vito ,Direttore Commerciale Continental Italia, riceve da Paolo Manara una Targa ricordo

Le premesse ci sono tutte affinchè il Trofeo migliori ulteriormente rispetto alla ormai passata stagione, adesso attendiamo la “risposta” dal campo, ovvero dai piloti, ma voci “ufficiose” ci dicono che le iscrizioni arrivano, ed anche in buon numero…Bene, per noi cronisti vale sempre il detto “più siamo e più ci divertiamo”, e auspichiamo, tra PRC ed altre iniziative, una pista con griglie sempre piene, sinonimo di grande spettacolo in pista, nel rispetto sempre della correttezza e lealtà sportiva. Concludiamo scrivendo che per la PRC, grazie alla particolare “filosofia” voluta dagli organizzatori, non vale il detto “vinca il migliore”, perché alla fine, e lo ha testimoniato la gioviale atmosfera vissuta  all’ottimo pranzo succeduto alla presentazione,  in realtà vincono tutti.

Fabio Di Giorgi

QUESTI I VINCITORI PROMO RACE CUP  2009


_1000768

Over 40 600 1° Giuseppe Blancato 2° Nino Bellinghieri 3° Mario Intelisano


_1000769

Over 40 1000 1° Dario Liotta 2° Giovanni Infantino 3° Luca Blandina

sfsfsfsfs

Palmeri Cup 600 1° Gianvito Sorbello e Claudio Triscari 2° Giuseppe Blancato 3° Antonio Calabrò


Palmeri Cup 1000

Palmeri Cup 1000 1° Rosario Porto 2° Antonio Sciacchitano 3° Dario Liotta


Il Direttore di Gara Attilio Greco premia il secondo e il terzo classificato della Continental Cup 600, purtroppo assente il vincitore Dario Lucente Pipitone

Continental Cup 600 1° Dario Lucente Pipitone 2° Giovanni Altomare 3° Carmelo Vaccaro Il Direttore di Gara Attilio Greco premia il secondo e il terzo classificato della Continental Cup 600, purtroppo assente il vincitore Dario Lucente Pipitone


I vincitori della Continental Cup 1000 premiati dal Presidente del Co.Re.Sicilia Francesco Mezzasalma

I vincitori della Continental Cup 1000 1° Salvatore Ascari 2° Roberto Zappalà 3° Roberto Blunda premiati dal Presidente del Co.Re.Sicilia Francesco Mezzasalma e da Dario De Vito di continental Italia


Condividi con i tuoi amici

2 Risposte a "PREMIAZIONE PRC 2009 = LA FESTA DELLA VELOCITA’"

  1. Antonio Bilardo  2 dicembre 2009 a 09:50

    Articolo bellissimo, ha colto in pieno lo spirito della giornata e riassunto con dovizia di particolari (I diversamenti veloci è una chicca…) tutto quello che è successo. Da parte mia voglio sottolineare, come anche Lei ha fatto, che i nostri Tre Moschettieri della pista (mi passi il termine perchè in prima persona, come molti piloti, hanno usufruito delle loro lotte per agevolarci in tutto quello che hanno potuto) siano riusciti a creare un evento, un trofeo, che non si vedeva da tempo quasi immemore in Sicilia e soprattutto così ben riuscito. Le modifiche che avverranno quest’anno sono frutto dell’ulteriore esperienza accumulata e credo che siano riusciti ad accontentare il 99% dei futuri partecipanti.
    La mia emozione nel presentare i MIEI amici alla premiazione non ha prezzo, ero al settimo cielo e, vederli così emozionati e felici è stato gratificante anche per me. I graditissimi, nonchè importanti, ospiti che Lei ha già elencato sono stati disponibili, attenti e partecipi, dal premiare i piloti (e chi me lo doveva dire che Vi avrei presentato e fatto salire sul palco delle premiazioni?) ma soprattutto hanno continuato ad essere costruttivi dando consigli agli organizzatori e ai piloti, ponendo l’accento su un interesse accresciuto da parte di tutti per quest’avventura nata dalla nostra passione pochi anni fa e diventata una realtà che non pensavamo mai potesse realizzarsi, ma ultimamente mi dico sempre più spesso che “Se una cosa la puoi sognare … vuol dire che se capace di realizzarla!”.
    Grazie di tutto.
    Antonio Bilardo

  2. Tony Sciacchitano  8 dicembre 2009 a 21:22

    Gran bell’articolo complimenti…
    Peccato non essere stato immortalato alla premiazione per via del ritardo dovuto a vari inconvenienti avuti per strada….
    Complimenti a PRC a chi l’ha organizzato e soprattutto a chi vi ha partecipato!;)

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.