DUCATI SUD DAY 2009:INTERVISTA ESCLUSIVA A LUCCHINELLI E MARCHETTI

DUCATI SUD DAY 2009:INTERVISTA ESCLUSIVA A LUCCHINELLI E MARCHETTI

Marco Lucchinelli e Dario Marchetti, in esclusiva per LaSiciliaInMoto.it, “raccontano” il Mondiale e la SBK, passando per Racalmuto…

alcuni partecipanti al raduno

alcuni partecipanti al raduno

Raccontare il Ducati Sud Day non è facile, non perché si svolgano attività diverse da tanti altri raduni o manifestazioni, ma per “come” esse si svolgono, e per l’atmosfera speciale che si crea. Ci si potrebbe aspettare un atteggiamento “snob” tipico dei club di marca, nei confronti degli “altri”, ovvero i possessori di moto jap, e invece scopri che, italiane o giapponesi, l’amore per le 2 ruote è il filo comune, forte, che lega tutti i partecipanti al Raduno. Ed ecco che nel parco chiuso, tra le bicilindriche di Borgo Panigale, “coniugate” in tutti i modelli e versioni, trovano posto anche delle moto giapponesi, una accanto all’altra, e questo è il vero spirito di questo raduno, nato come momento di incontro tra i possessori delle bicilindriche desmodromiche, ma con l’intento di condividere con tutti gli amanti delle motociclette, nessuno escluso, gli incredibili momenti dei 2 giorni di giugno. Per chi, come noi, “gira” continuamente, partecipando a gare, eventi vari, per raccontare ai lettori cosa accade, vedere la grande collaborazione che i ragazzi del Ducati Palermo Club profondono per far stare tutti a proprio agio, è momento di rara fattività. Nessuno si tira indietro, e se vi è qualcosa da fare, si presentano almeno in 2 per farla. Credeteci, è una vera “2 giorni di festa” con la motocicletta a fare da denominatore comune a tanti momenti, come il bike wash, lo spettacolo rock, le prove in pista, il muro di fuoco, la maxi-grigliata lo spettacolo hard notturno… I ragazzi del Club palermitano, coadiuvati anche da altri sodalizi di marca, in testa gli amici di Trapani, ti fanno sentire a tuo agio e quando devi rifare le borse e andare via, la mente è già proiettata all’anno dopo, al prossimo appuntamento. Il Ducati Sud Day è decisamente una festa da “vivere”, il vero appuntamento “cool” della Sicilia Motociclistica, provare per credere… E a conferma e testimonianza, le facce divertite di 2 “mostri sacri” come Dario Marchetti e Marco Lucchinelli, con quest’ultimo impegnato a mangiare “ le stigghioli”…

Dario Marchetti e Marco Lucchinelli

Dario Marchetti e Marco Lucchinelli

Potevamo scrivere tanto, e raccontarvi fedelmente ogni dettaglio, ma abbiamo scelto un modo un po’ alternativo per raccontarvi questi due giorni di passione: abbiamo preparato un diaporama di fotografie realizzate nei 2 giorni, e come sottofondo vi regaliamo una splendida intervista “a ruota libera” realizzata con Dario Marchetti e Marco Lucchinelli, che a commento delle foto ci parlano di Ducati, Racalmuto, Pergusa, Traction Control, di Stoner e di Rossi, dei piloti e degli “uomini” di ieri e di oggi, e tracciano un interessante parallelismo tra il mondo del Motomondiale del passato e del presente, passando per curiosità e aneddoti sconosciuti e inediti, in esclusiva per i lettori de LaSiciliaInMoto.it!
Buon ascolto!

[SWF]/wp-content/Video/lucchinelli.swf, 450, 450[/SWF]

Dario Marchetti

Dario Marchetti

Dario Marchetti è originario di Castel San Pietro, in provincia di Bologna, ed è anch’egli “figlio” della Terra dei Motori. Ha al suo attivo una lunga carriera agonistica ricca di successi, esprime il meglio di sè nelle gare di lunga durata, tra i suoi successi ricordiamo che nel 2001 ha vinto in sella ad una Ducati 996r il Titolo italiano di Endurance e nel 2004 ha vinto la Battle of Twins di Daytona, con una Ducati 748. Attualmente riveste il ruolo di Capo degli Istruttori Ducati.

marco lucchinelli

marco lucchinelli

Marco Lucchinelli: “genio e sregolatezza” . Non esiste modo migliore per definire un pilota che ha fatto del suo talento naturale l’arma vincente, e che ha sempre viaggiato a tutto gas in gara come nella vita. Nativo di Ceperana, in provincia di La Spezia, classe 1954, debutta nelle gare nel 1973, e già nel ’76 gareggia nel Mondiale, dando filo da torcere a Barry Sheene, divenuto poi uno dei suoi migliori amici. Nel 1981 si laurea Campione del Mondo nella classe 500, è l’epoca di Roberts, Mamola, Uncini, e “Lucky” strabilia subito per le sue performances, aggiudicandosi, nell’anno del Titolo, ben 5 gran premi. Oggi come ieri, Marco si sposta in motocicletta ed ama ancora le 2 ruote; è abile commentatore e opinionista per emittenti televisive  nazionali.

Condividi con i tuoi amici

Una risposta a "DUCATI SUD DAY 2009:INTERVISTA ESCLUSIVA A LUCCHINELLI E MARCHETTI"

  1. PIRATA DucatiPalermo  12 giugno 2009 a 11:47

    Organizzare una due giorni di fuoco come il Ducati Sud Day è un’impresa.
    Il sottoscritto e il suo staff ancora oggi è a letto a riposare…heheeh
    Ma poi quando ti volti e vedi cosa sei riuscito a creare…la stanchezza passa e gia pensi al 2010….

    E’ vero.!!!
    Racalmuto è diventata la nostra seconda casa…Amiamo questa pista che tanto ha dato a noi…ma che anche noi abbiamo dato tanto…..

    Avere Lucchinelli, Marchetti e Falappa per due giorni con noi, a divertirsi, girare e a mangiare le “STIGGHIOLE” è davvero il massimo…non erano con noi come ospiti d’onore, ma come semplici partecipanti…e vi assicuro..che si sono divertiti quanto noi….!

    Ringrazio tutti i partecipanti….ricordandovi che il il Ducati Sud Day è un evento Ducati Palermo Club DOC.

    tutte le foto su
    http://www.ducatipalermoclub.it

Scrivi una replica

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà reso pubblico.